Tornano i viaggi per gli anziani e per le persone disabili. Boom di iscrizioni a Olbia: si vola ad Ischia

Le domande di partecipazione fino al 27 settembre.

“L’amministrazione comunale crede fermamente negli effetti benefici delle attività ricreative. È per questo che abbiamo deciso di offrire questa opportunità ai nostri concittadini e riprendere i viaggi dedicati alla terza età: le attività di questo genere possono prevenire problematiche fisiche e fanno molto bene anche allo spirito”. Così si esprime l’assessore ai Servizi Sociali Simonetta Lai in merito al soggiorno termale organizzato ad Ischia in collaborazione con l’associazione Ricreativa II e III età e con l’associazione Anteas.”La scelta della destinazione è ricaduta su Ischia non soltanto per la suggestività del posto, ma nasce dal desiderio di supportare e mostrare tutta la nostra solidarietà ad un territorio segnato dal recente terremoto”, spiega l’assessore.

Le istanze di partecipazione potranno essere presentate fino al 27 settembre nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 presso le sedi delle associazioni ai seguenti indirizzi: associazione Ricreativa II e III età via Parma, 5 tel 0789 68102, associazione Anteas via Cimabue n. 40 / b tel 0789 25115. I richiedenti dovranno essere residenti nel Comune di Olbia, avere compiuto i 65 anni di età ed essere in condizioni di autosufficienza. Alle istanze dovrà essere allegata l’impegnativa delle cure termali rilasciata dal medico di base, l’autocertificazione attestante il reddito ISEE estrapolato dalla certificazione in corso di validità, copia del documento di identità in corso di validità. Per ogni ulteriori informazione è possibile contattare i numeri telefonici 0789 206036 – 0789 52172.

“Le adesioni sono state moltissime, un primo gruppo di 40 persone è già partito per Ali Terme (Messina), un secondo gruppo di 50 partirà, sempre per Ali Terme, il 1 ottobre. Abbiamo ripreso anche i viaggi per le persone con disabilità, saranno in 42 a partire per Tivoli il 1 ottobre. I viaggi sono organizzati in collaborazione con l’associazione Un incontro una speranza, l’associazione anziani e pensionati di Olbia, l’associazione ricreativa II e III età e l’associazione Anteas”, conclude l’assessore. Interviene e conclude il sindaco Settimo Nizzi: “Questi soggiorni sono possibili grazie alla collaborazione delle associazioni sopra citate. Voglio ringraziarle tutte perché contribuiscono fattivamente alla realizzazione e alla buona riuscita di queste importanti attività. Preghiamo tutti coloro che volessero partecipare al prossimo viaggio di presentare la domanda come sopra descritto”.

(Visited 959 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!