A San Teodoro arriva l’ok per la riapertura di negozi e parrucchieri: la firma del sindaco

Le attività che riapriranno lunedì 11 maggio.

Da lunedì 11 maggio anche San Teodoro riparte con l’apertura di alcune attività sotto l’ordinanza del Sindaco, Domenico Mannironi. Sull’intero territorio comunale Teodorino potranno ripartire le attività di saloni di parrucchieri, barbieri, estetisti e tatuatori; esercizi commerciali di vendita di abbigliamento, calzature, gioiellerie e profumerie.

Le attività potranno riaprire nel rispetto delle norme sanitarie che lo prevedono, nello specifico per saloni di parrucchieri, barbieri estetisti e tatuatori, l’accesso ai locali potrà avvenire solo su appuntamento e direttamente per essere serviti, senza attese e pertanto senza creare assembramento sia all’esterno e all’interno del locale stesso. Le postazioni di lavoro all’interno della struttura potranno essere utilizzate in modo da garantire la distanza sociale di almeno due metri tra persone. Dopo ogni singolo servizio, le postazioni, le superfici, attrezzature e gli strumenti utilizzati dovranno essere igenizzati con l’utilizzo di idonei prodotti sanitari. Per la protezione dei clienti, potranno essere utilizzati solo teli, camici o asciugamani monouso. Gli operatori ed i clienti all’interno delle strutture hanno l’obbligo di indossare adeguati dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine chirurgiche) e di guanti. Resta vietata l’esecuzione di trattamenti che prevedano un contatto diretto con la bocca, le narici o a zona oculare e perioculare dei clienti, quali – a mero titolo esemplificativo e non esaustivo – il taglio e la regolazione di baffi e/o barba, la depilazione del contorno labiale, l’iniezione di filler per il soft-lifting naso-labiale, la sistemazione di ciglia e sopracciglia e simili;
Dopo ogni chiusura dell’esercizio e comunque prima della successiva riapertura, i locali devono essere adeguatamente sanificati con prodotti certificati.
Sono fatti salvi eventuali protocolli o linee-guida adottate in senso più restrittivo a livello nazionale con le rispettive associazioni di categoria.

Per quanto riguarda gli esercizi commerciali di vendita di abbigliamento, calzature, gioiellerie, profumerie, l’accesso al negozio dovrà essere consentito ad un numero di clienti non superiore al numero di addetti alla vendita e comunque in modo tale da garantire costantemente la distanza di almeno 2 metri tra persone. Gli operatori ed i clienti all’interno delle strutture hanno l’obbligo di indossare adeguati dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine chirurgiche) e, preferibilmente, di guanti. Gli ambienti andranno opportunamente arieggiati tra un turno e l’altro di accesso al negozio ed infine sanificati prima della successiva riapertura. I titolari degli esercizi sono responsabili della sanificazione dei prodotti che siano stati misurati o comunque siano venuti a contatto con altri clienti, preventivamente alla loro rimessa in vendita, devono, altresì, mettere a disposizione dei clienti, prima e dopo l’accesso, idonee soluzioni idroalcoliche per l’igienizzazione delle mani.

(Visited 1.706 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!