In arrivo L’estate di Anna, la nuova serie tv ambientata a San Teodoro

La serie tv girata a San Teodoro.

Da domani, martedì 15 giugno alle ore 20, sarà online la prima puntata della serie tv ”L’estate di Anna” ambientata nel comune di San Teodoro. La serie, fortemente voluta dall’amministrazione comunale per promuovere il paese, è stata scritta da Gianluca Vassallo il quale ne cura la regia con Francesco Mannironi. Insieme alla loro troupe di White Box hanno scelto per raccontare questa storia i luoghi più conosciuti e suggestivi di San Teodoro tra cui Puntaldia, Monte Nieddu, Punta Est ma anche delle chicche meno famose ma affascinanti.

”La serie tv è un linguaggio nuovo e innovativo in termini di comunicazione turistica, perché porti una storia dentro un luogo che diventa la sua pelle e la sua anima – spiega Gianluca Vassallo – . E’ un linguaggio contemporaneo che dura nel tempo e racconta la maturazione di un luogo all’interno della storia che si sta narrando”.

La serie è articolata in 7 episodi e racconta la storia di due giovani, Anna e Marco, interpretati da Natalia Solona e Matteo Tedde, che vivono l’età dell’adolescenza, nella quale si incrociano le loro vite, immersi nella quotidianità del paese e nei panorami del territorio teodorino. ‘

‘Ho scelto due adolescenti come protagonisti del racconto dopo essermi chiesto quando è stata l’ultima volta che ho vissuto lo stupore nella sua profondità e la risposta è stata proprio l’adolescenza, l’età delle prime scoperte nella quale si arriva alla maturità sentimentale. Inoltre parlare di adolescenti con un linguaggio da adulti significa parlare a tutti, perché adolescenti lo si è stati tutti e tutti possono immedesimarsi e rivivere quelle sensazioni”, spiega Vassallo.

La storia narrata ne ”L’estate di Anna” è ambientata prima dell’estate per i suoi innumerevoli vantaggi nel raccontare il territorio. ”Il periodo prima dell’estate ci restituisce la purezza dei luoghi, regala la percezione della qualità della vita di San Teodoro, non come luogo di consumo ma come una comunità che vive e si rinnova pronta ad aprirsi al mondo. Questa percezione di un luogo fa si che il visitatore non si senta solo un consumatore e basta, ma lo rende parte della comunità che apprezza e rispetta come se fosse la sua”. Questo messaggio intrinseco in tutto il racconto si traduce nella volontà di raccontare il territorio e chi lo vive e proporre una riflessione sul turismo del futuro, sostenibile e responsabile.

Un’importante filo conduttore è il brano del film, scritto dal cantautore emiliano Dente, inserito in una colonna sonora originale composta da Gianluca Vassallo, che oltre a fare da sfondo melodico alle scena, l’accompagna e la racconta.

“Abbiamo sposato appieno questo progetto, c’era voglia di novità nel comunicare il territorio – afferma Luciana Cossu, assessora al Turismo del Comune di San Teodoro – che è bello lo sappiamo, ma invece del solito video promozionale turistico, volevamo qualcosa che raccontasse anche quanto è bello viverlo. A tutti, sia ospiti che non. Già solo vedendo il trailer, ho ripensato alle nostre estati da ragazzi, quando andavi alla Cinta ed era il posto migliore del mondo, e già a primavera cercavi il momento per un lancio dallo scoglio. Lo amavi, il territorio, perché ti dava qualcosa, non passavi attraverso le cose senza vederle. Ecco, questo deve accadere, anche a chi viene in vacanza a San Teodoro: viverlo davvero, come fanno Anna e Marco”.

Le puntate de L’estate di Anna usciranno con cadenza settimanale, ogni martedì, a partire dal 15 giugno, per sette settimane, sul sito della campagna di promozione turistica santeodoro.estate e sul canale Youtube de L’Estate di Anna.

Il sito web santeodoro.estate, ospiterà oltre le puntate de L’estate di Anna, anche altre due iniziative del programma. Local heroes, una sezione dedicata alle storie di San Teodoro. Sarà un giornale digitale che mira a essere un prodotto culturale integrato nel più ampio piano di comunicazione: una narrazione innovativa per raccontare la vita, gli eventi e il paesaggio, attraverso un filo conduttore che è quello delle persone che lo abitano, dei turisti che lo visitano. Per sapere chi c’è dietro quell’offerta di servizi e di svago apprezzata da centinaia di migliaia di turisti ogni estate.

Il distillato di questo progetto sarà Theodore, magazine cartaceo, un mensile che turisti e cittadini troveranno ovunque, nelle camere d’hotel e nei ristoranti ma anche online. Uno spazio prezioso che raccoglie, oltre alle storie, uno sguardo fotografico originale su San Teodoro. Sarà il contenitore per riflessioni, opinioni e analisi di esperti alla ricerca di soluzioni per un turismo più responsabile. Che, in fondo, è ciò che muove questa campagna di promozione.

“Se dovessi immaginare il futuro di San Teodoro vorrei che fosse quello di un turismo sostenibile – conclude l’assessora – che ormai sembra una parola banale. Intendo non semplicemente consumato, fa soffrire il pensiero del consumismo del territorio. Non può essere solo un’esperienza godereccia. Vogliamo che per ognuno diventi un rapporto intimo con questi luoghi non più solo il classico posto bello in cui andare in vacanza. Certamente, l’Amministrazione deve dare gli strumenti, alzando il livello e dando il buon esempio, per indicare la strada. E questa serie è anche un po’ quello, ragazzi che amano il territorio, quello che vorremmo vedere nel futuro, tutti quelli che scelgono San Teodoro lo devono apprezzare rispettare e promuovere”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura