Aggredisce un coetaneo col machete, poi si barrica in casa e minaccia di farla saltare in aria

La Maddalena

Arrestato il 25enne che ha ferito un coetaneo col machete a Cagliari.

Un pregiudicato di 25 anni, coinvolto nell’aggressione avvenuta la serata di sabato ad un 26enne di Cagliari, è stato arrestato dagli agenti della polizia di Stato. La vittima era stata colpita al braccio da una grossa arma da taglio, probabilmente un machete e per la profonda ferita, che gli aveva causato un forte shock emorragico, il ragazzo era stato trasportato all’ospedale Brotzu in codice rosso, mentre il 25enne era riuscito a darsi alla fuga.

Immediatamente dopo quell’episodio, in cui erano intervenuti i carabinieri di Cagliari è iniziata la caccia all’uomo, che si è conclusa questa mattina, quando gli investigatori della Squadra Mobile lo hanno rintracciato in un appartamento di via Seruci, che l’uomo aveva occupato abusivamente e dove lo stesso si era barricato, minacciando di far saltare in aria il palazzo con il gas. I poliziotti della Mobile sono riusciti a fare irruzione nell’appartamento, dopo un’ora e mezzo di trattative con il soggetto, quando l’uomo si è finalmente convinto ad aprire la porta.

Portato in Questura, il 25enne è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per lesioni personali gravissime e resistenza a pubblico ufficiale e sarà tradotto presso il carcere di Uta a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il fermo, motivato dal pericolo di fuga, è stato eseguito in Questura insieme ai carabinieri della Compagnia di Cagliari che stavano indagando sull’aggressione.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura