La cronoscalata Tandalò è un successo: i vincitori di questa edizione

Il bilancio della cronoscalata Tandalò.

Tandalò si conclude con i sorrisi di tutti. Arrivederci al 2020 con nuove sorprese. La quarta edizione dell’unica cronoscalata su terra in Italia si è svolta da venerdì 11 a domenica 13 ottobre nel Comune di Buddusò, nella splendida Sardegna dai colori autunnali. Quest’anno erano in programma molte novità organizzative e sportive, grazie alla Regione Sardegna, ai Comuni di Buddusò, Alà dei Sardi, Padru, Pattada, Nule, Osidda e Golfo Aranci, la manifestazione ha potuto aumentare la proposta sportiva e turistica. Una delle più importanti novità è stata l’assegnazione della validità per il Campionato Italiano Velocità su Terra, oltre alla classica Atipica Sperimentale. Altra grande novità il “Manscione”.

La gara del Campionato Italiano Velocità su Terra é stata vinta da Marcello Gallo, un vero asso della salita che ha migliorato il suo tempo di prova in prova. Secondo Simone Firenze, anche lui su Kart Cross con un distacco di 9.42 secondi e terzo Tiramani Christian a 24.88 secondi, anche lui su Kart Cross. La gara Atipica Sperimentale, alla base dell’evento, quest’anno prevedeva l’incoronazione del migliore di ogni specialità presente: Rally, Velocità Fuoristrada, Kart Cross e Open. Le sfide sono state molteplici tra italiani, spagnoli e monegaschi.

Alla fine i vincitori sono stati: per la categoria Rally primo assoluto Egisto Vanni – Pempori Rocco su Skoda R5 seguito da Marco Canu – Carlotta Piras su Mitsubishi Lancer Evo 9, terzi Andrea Carta – Antonello Corda su Skoda R5. Per la categoria Velocità Fuoristrada il primo assoluto Duilio Lunardi su Can Am X3, secondo Pagani Luca su Polaris Razor e terzo il monegasco Renato Moscati su Nissan Taft Maserati. Per la categoria Kart Cross il primo assoluto è arrivato lo spagnolo Jurado Abel, secondo un altro spagnolo Remuinan e terzo assoluto il portacolori della Buddusò Racing Antonello Biancu.

Per la categoria Open vince Franco Canalis su Prototipo Suzuki, secondo Paolo Mele su Prototipo 4×4 Buggy e terzo assoluto Maurizio Baroni su Prototipo Kawasaki. Canalis è stato anche il più veloce per la gara Atipica anche se non era prevista una classifica assoluta complessiva. Il Manscione, la vera gara del tutti contro tutti, ha visto la sfida delle migliori 20 auto suddivise in varie categorie. Una salita unica a tutto gas per aggiudicarsi il titolo più importante: il Re di Tandalò 2019. A vincerlo è stato Marcello Gallo con il suo Kart Cross, quest’anno in splendida forma ed imbattibile. Secondo è arrivato lo spagnolo Jurado a 1.05 e terzo Simone Firenze a 2.31.

A fine gara tutti i piloti ed i team hanno ringraziato per la bellissima esperienza, per l’accoglienza e la sportività. Questo è il vero piacere che dà forza alla macchina organizzativa, già in movimento per l’edizione 2020. La grande famiglia di Tandalò quest’anno ha funzionato molto bene e tutti i servizi disposti sul percorso hanno garantito uno svolgimento lineare nonostante alcuni imprevisti.

(Visited 672 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!