L’Hermaea non si ferma più: vittoria anche a Montale

Sono 4 vittorie di fila.

Prosegue il momento magico della Geovillage Hermaea Olbia, che nell’ultima gara del 2019 batte a domicilio Montale e conquista la quarta vittoria consecutiva nel campionato di Serie A2. Dopo un avvio leggermente contratto la squadra di Giandomenico ha saputo domare le resistenze delle emiliane, comunque capaci di portare la sfida al quinto set. Trascinatrice di giornata la centrale Sara Angelini, in grande spolvero con ben 19 punti sul tabellino. Il successo conseguito in casa dell’Exacer consente alle olbiesi di issarsi al sesto posto in classifica con 19 punti, a una sola lunghezza di distanza da Martignacco.

Buon impatto per l’Hermaea, che si porta presto sull’1-4 dopo l’attacco vincente di Angelini. Montale pareggia affidandosi al totem Aguero, e la sfida va avanti sul filo dell’equilibrio fino al primo allungo delle padrone di casa (15-12 e immediato timeout di coach Giandomenico). L’intervento del tecnico romano, però, non sortisce gli effetti sperati, e l’Exacer – grazie anche al contributo di una scatenata Gentili – vola fino al 20-15. Con tre punti in fila le biancoblu tornano in scia, ma le emiliane accelerano nuovamente (23-20). L’allenatore dell’Hermaea inserisce Moltrasio e Filacchioni per dare una scossa alla sua formazione, che soccombe definitivamente, però, sul 25-21.

Le padrone di casa giocano con disinvoltura anche in avvio di seconda frazione, ma le olbiesi resistono e trovano il modo di sorpassare sul 6-7 con il capitano Barazza. L’Hermaea ci crede e allunga sul +4 grazie al mani out di Emmel (9-13). Dopo il bell’attacco sul lungolinea di Maruotti che vale il 14-19 coach Tamburello spende il suo secondo timeout e ricorre a numerosi cambi, ma l’Hermaea è implacabile e vola fino al +8 con un ace di Fiore. L’opposto laziale conquista anche la palla set: Montale annulla il primo tentativo murando la pipe di Maruotti, poi però deve inchinarsi all’attacco sulla parallela di Emmel che consegna all’Hermaea la parità nel conto set.

Il buon momento di fiducia consente alla formazione di Giandomenico di partire forte anche nel terzo game (subito 1-6). Montale prova a reagire affidandosi alla solita Aguero, ma non trova continuità per merito di un’Hermaea attentissima nella fase muro difesa (4-11). Maruotti sale ulteriormente in cattedra, consentendo alla sua squadra di guadagnare anche 9 lunghezze di vantaggio. L’Exacer, però, non si dà per vinta e risale la china fino al -4 dopo un nuovo muro vincente di Gentili (13-17). Il timeout non basta a restituire serenità a un’Hermaea improvvisamente smarrita. Giandomenico inserisce nuovamente Moltrasio e Filacchioni e trova ancora importantissime risorse da Angelini. Montale, però, completa la lunghissima rimonta sul 21 pari. Nell’estenuante finale punto a punto l’Hermaea riesce a prevalere sul 27-25 anche per merito di una Barazza superba a muro.

Nel quarto set le due squadre viaggiano a braccetto fino a quota 11, poi l’Exacer trova il primo allungo sul +3 approfittando di alcuni errori in attacco delle ospiti. L’Hermaea fatica a riconnettersi e scivola progressivamente indietro sotto i colpi di Brina e compagne (19-11). L’orgoglio consente a Fiore e compagne di riaffacciarsi pian piano sul -4 (21-17), ma ormai è tardi: Montale non esita più e chiude sul 25-19 portando la sfida al tie break.

Nel quinto e decisivo set l’Hermaea comincia bene e va al cambio campo sul 4-8 grazie al muro vincente di Barazza. La formazione di Giandomenico, a questo punto, mostra la necessaria freddezza e ottiene il successo sull’11-15 dopo un errore in battuta delle emiliane. A fine gara è grande festa per le galluresi, protagoniste di un finale d’anno da incorniciare. La classifica non autorizza voli pindarici, ma lascia comunque ben sperare per il futuro: a tre giornate dal termine della regular season l’Hermaea ha tutta l’intenzione di lottare fino all’ultimo pallone per strappare l’accesso alla poule promozione.

EXACER MONTALE – GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA 2-3 (25-21 17-25 25-27 25-19 11-15)

EXACER MONTALE: Saveriano 1, Brina 21, Fronza 11, Luketic 7, Aguero 14, Gentili 15, Bici (L), Tosi 7, Sandoni, Blasi, Migliorini. Non entrate: Buffagni (L), Bellini, Giovannini. All. Tamburello.

GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Emmel Roxo 16, Barazza 11, Fiore 15, Maruotti 13, Angelini 19, Bonciani 1, Caforio (L), Filacchioni 1, Moltrasio 1, Formaggio. Non entrate: Poli. All. Giandomenico.

ARBITRI: Clemente, Jacobacci.

NOTE – Durata set: 25′, 23′, 30′, 24′, 17′; Tot: 119′.

(Visited 124 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!