Carenze di personale e criticità all’ospedale di Tempio: la denuncia del sindacato

Il sindacato interviene sulla situazione all’ospedale di Tempio.

Il sindacato Fsi Usae interviene sulle condizioni nell’ospedale Paolo Dettori di Tempio Pausania facendo emergere le criticità. “Purtroppo ci troviamo di nuovo a segnalare la carenza cronica di personale infermieristico e di supporto nel reparto di medicina interna del Presidio Ospedaliero di Tempio Pausania – dichiara la segretaria territoriale Mariangela Campus – . Il reparto è dotato di 32 posti letto, l’organico è composto da 12 infermieri operativi e 9 Oss di cui due titolari di L.104/92; molto spesso nel turno pomeridiano è presente una sola Oss con elevato carico di lavoro. Il problema nasce dalla mancanza di personale ausiliario e dall’elevato numero dei degenti”. 

“Ulteriore problematica riguarda gli Oss che vengono sottratti dal loro compito principale – continua la segretaria Campus – ovvero l’assistenza diretta e igiene del paziente (che viene talvolta trascurata), per accompagnare i pazienti in radiologia, per portare esami ematochimici in laboratorio e altre commissioni varie. Queste mansioni apparterrebbero all’ausiliario, figura non presente. Ne consegue  che molti compiti degli Oss ricadono sugli infermieri, aggravando ulteriormente la loro situazione di demansionamento. Il personale – OSS – per sopperire alle carenze di organico si occupano di attività non inerenti al loro profilo professionale, come i trasporti in barella vengono effettuati da una sola unità, anche con pazienti critici, senza un’adeguata formazione o un portantino “.

“L’obitorio è sprovvisto di necrofori e per il trasporto delle salme dal reparto vengono impiegati gli Oss in qualsiasi momento dell’attività lavorativa reparto. A causa della totale assenza di personale ausiliario, l’Oss deve farsi carico del ritiro dei carrelli della colazione nonché della somministrazione, sistemazione dei pazienti e ove necessario dell’aiuto all’alimentazione dei suddetti, attività che a volte si sovrappongono con l’igiene personale dei ricoverati”.

Proprio a seguito di due infortuni accorsi a due Oss a distanza di un giorno l’uno dall’altro il sindacato ha inviato le segnalazioni opportune del caso alla Procura della Repubblica di Tempio ed allo Spresal, affinché facciano tutte le verifiche richieste. 

“È evidente che il protrarsi della carenza del personale può causare danni alla salute dei pazienti e dei lavoratori (sicurezza sul lavoro e professionali), in quanto sottoposti a turni di lavoro massacranti in ambienti ove le temperature sono insostenibili per assenza di climatizzatori nei corridoi e in magazzino. Una situazione allucinante che comporta un deperimento psico-fisico non indifferente per tutti i lavoratori del reparto. Pertanto chiediamo con urgenza la risoluzione delle criticità evidenziate” conclude la Segretaria territoriale del sindacato FSI USAE Mariangela Campus. 

(Visited 570 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!