Il carnevale di Tempio vuole fare boom, tutti i carri ammessi

Iniziano i preparativi per l’edizione 2020.

Quest’anno sono stati ammessi tutti i carri allegorici che hanno fatto domanda di partecipazione al concorso per l’edizione 2020 di “Lu Carrasciali Timpiesu” in programma dal 20 al 25 febbraio.   A comunicarlo il vice sindaco Gianni Addis che sottolinea la crescita qualitativa nella realizzazione dei carri allegorici e dei costumi  e i positivi risultati ottenuti nella prevenzione dell’abuso di sostanze alcooliche durante le sfilate.

La commissione consiliare del carnevale, che all’inizio del mese si era riunita  per esaminare le domande arrivate, complete dei bozzetti  delle idee progetto dei carri allegorici e dei carri di Re Giorgio e Mannena che animeranno l’evento con altri carri e i gruppi estemporanei, si è riunita martedì, nel salone di rappresentanza al primo piano del Comune,  con i rappresentanti dei gruppi del Carnevale e della Proloco per comunicare gli esiti della selezione.

L’iter organizzativo del Carnevale Tempiese ha preso inizio già dal mese di luglio con la pubblicazione del bando bozzetti. L’evento ha negli ultimi anni ottenuto riconoscimenti che lo pongono ormai tra i più importanti carnevali italiani , 7° secondo il bando MiBAC Carnevali Storici. Tale importante traguardo impone agli organizzatori che a vario titolo partecipano alla sua realizzazione una crescita anche dal punto di vista creativo affinché i messaggi trasmessi attraverso le allegorie e la satira siano comprensibili ad un pubblico sempre più vasto.

 Le domande di partecipazione arrivate in Comune entro il 23 agosto scorso, termine ultimo per la presentazione, sono state 13, delle quali una per le attività  di selezione delle idee progetto dei carri di Re Giorgio e Mannena e 12 per le attività di selezione delle idee progetto dei carri allegorici di cui due presentate dalla Burrula Aggjesa. Tutte le undici proposte progettuali pervenute sono state ammesse al concorso per l’edizione Carnevale Tempiese 2020 (“New Group” con Le Api 2.0, “Quelli del Karnevale” con Street Art,  “La Compagnia San Giuseppe” con i Gitani, “La Cionfra” con il Tempio  degli Oracoli, “La Burrula Aggjesa” con The Space Army, il “Gruppo Folk” con il Tempio degli Dei, “La Tribù” con ASL Avengers, “Carnival Passion” con Siamo Fritti, “ I Vampiri” con Sardexit, “The Crazy Carnival” con Crazy Express, “La Vecchia Guardia” con Ma Anda a….. Carnaval).

La commissione che ha valutato le richieste di partecipazione da parte di gruppi è la stessa  che durante le tre sfilate dovrà sancire anche il gruppo vincitore,  ed è composta dal Vice Sindaco Gianni Addis,  da Giuseppe Pirinu e Sergio Pala per la maggioranza, da Daniela Campra in rappresentanza delle minoranze e  da Maria Chiara Demuro, dirigente del Liceo Artistico Fabrizio De Andrè. Nel corso dell’incontro con i carrascialai e la Proloco è stato comunicato che a breve  verranno assegnati gli hangar di Viale Giovanni XXXIII e l’erogazione della prima tranche dei contributi per i lavori di realizzazione dei carri che dovrebbero iniziare quanto prima.

Il vice sindaco Addis ha sottolineato “il clima cordiale e di collaborazione che ha caratterizzato l’incontro che sta a significare un rapporto sempre più stretto tra l’amministrazione ed i gruppi che rappresentano lo zoccolo duro che ha portato il Carnevale ai recenti successi e risultati”.

(Visited 1.274 times, 2 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!