In Regione il progetto di rigenerazione urbana del Comune di Tempio

L’incontro.

La rigenerazione urbana arriva in Regione e potrebbe trovare un suo posto nella nuova legge Urbanistica. Lo studio portato avanti dal laboratorio di rigenerazione urbana del Comune di Tempio, un pool di tecnici, professionisti e funzionari che hanno affiancato l’amministrazione comunale in questo innovativo percorso avviato ad inizio mandato dalla giunta Biancareddu con la firma del protocollo d’intesa con la Confcommercio e portato avanti con convinzione dagli assessori di riferimento e dall’ora sindaco, ha suscitato l’interesse dell’assessore regionale all’Urbanistica Quirico Sanna e dei suoi funzionari.

L’esperienza tempiese, unica in Sardegna e lo studio conseguente, che nasce e sviluppa con un metodo innovativo, partecipativo ed inclusivo, attraverso il lavoro dei componenti di un  laboratorio variamente composto ed in stretta connessione con la comunità attraverso un’intensa attività della componente tecnica e diversi tavoli di lavori che hanno coinvolto commercianti, esperti del territorio, studenti, rappresentanti di associazioni varie e semplici cittadini, è arrivata sul tavolo dell’assessore all’Urbanistica Quirico Sanna in occasione di un incontro istituzionale sulla ricognizione del Puc della città gallurese rispetto al quale l’Assessore Sanna ha espresso la massima disponibilità e collaborazione per portarlo a termine in tempi ristretti.

Ad illustrarlo a Cagliari l’attuale delegata all’Urbanistica del Comune di Tempio, Anna Paola Aisoni. In questa occasione l’assessore regionale Sanna, che ha trovato molto interessante lo studio, ha chiesto formalmente alla Aisoni, che ha fatto parte del laboratorio sin dalla prima ora,  di entrare nel gruppo di tecnici  qualificati che dovranno lavorare alla stesura della nuova legge Urbanistica dove il concetto di rigenerazione urbana troverà spazio e sviluppo.

“Esprimo il più sentito ringraziamento nei confronti dell’assessore regionale Sanna” sottolinea Anna Paola Aisoni  “per la grande sensibilità ed attenzione mostrata sull’argomento che ritengo di importanza strategica per il futuro della nostra isola. L’esperienza del laboratorio tempiese è attualmente l’unica in Sardegna e può considerarsi certamente un esempio di buona pratica da perfezionare e diffondere. Onorata del prestigioso incarico, che affronterò con grande entusiasmo e senso di responsabilità”.

Soddisfazione espressa dal vice sindaco Gianni Addis che approfitta per ringraziare, alla luce dell’ennesimo riconoscimento del percorso sperimentale della rigenerazione urbana intrapreso dal Comune di Tempio, l’ex sindaco Biancareddu per aver a suo tempo sostenuto e sposato la proposta  e il percorso intrapreso,  Anna Paola Aisoni e i componenti del laboratorio per il lavoro svolto e la  maggioranza per averci creduto da subito valorizzando l’importanza della rigenerazione urbana come opportunità di innovazione sociale e progettualità creativa condivisa e partecipata.

(Visited 362 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!