Elezioni Tempio, Addis ha rotto gli indugi: “Ancora tante cose da fare”

Il candidato sindaco Gianni Addis.

Alla fine ha fatto il grande passo. Gianni Addis, vicesindaco uscente e reggente del Comune dalle dimissioni del primo cittadino Andrea Biancareddu (che è stato eletto in Regione dove è diventato assessore alla Cultura) ha deciso di candidarsi alla guida della città con la lista Tempio Tradizione e Futuro.

“La decisione di candidarmi – spiega Addis – è giunta dalla mia lunga esperienza come amministratore già un anno fa circa e che mi ha spinto a mettermi ancora una volta a disposizione, assecondando le richieste innanzitutto dei consiglieri della maggioranza uscente. La lista che abbiamo costruito tenta di mettere in campo le migliori forze a disposizione”.

L’ultimo anno da vicesindaco facente funzioni non è stato il più semplice, segnato dall’emergenza coronavirus. “Sicuramente è stata un’esperienza molto stancante a livello fisico – prosegue Addis -, visto il continuo lavoro garantito dall’amministrazione, ma soprattuto dall’apparato tecnico del Comune. Ma credo che questa esperienza ci abbia insegnato molto, visto che abbiamo dovuto affrontare un’emergenza totalmente nuova”.

Non sono mancati gli scontri tra il Comune e l’ATS nel pieno della pandemia. “Con l‘ATS abbiamo avuto dei problemi che abbiamo rappresentato anche a nome di tutti gli altri i Comuni. Erano prevalentemente problemi di comunicazione che, a dirla tutta, permangono in parte anche ora“, afferma il candidato. Problemi che si legano a quelli della sanità di Tempio e al continuo depauperamento dell’ospedale, su cui Addis assicura di “essere fermi sulle posizioni di due anni fa, quando era stato garantito che nessun servizio del Paolo Dettori sarebbe stato tagliato”.

L’amministrazione comunale ha dovuto fare i conti anche su alcune defezioni a pochi mesi dal voto. “Si è trattato di un momento difficile, ma che è stato superato grazie alla compattezza di un gruppo di assessori e consiglieri che sono rimasti legati alla maggioranza e all’impegno preso con i cittadini”, assicura.

Il bilancio del lavoro fatto in questi 5 anni che presenta agli elettori resta positivo. “Alcuni obiettivi fondamentali sono stati portati a termine, tra cui l’approvazione quasi unanime del PUC e varie opere pubbliche, alcune ancora in cantiere, comprese quelle di edilizia scolastica che ci hanno permesso di essere uno dei pochi comuni ad avviare l’anno scolastico regolarmente”, argomenta.

Ma non mancano i progetti da completare nel territorio. Tra questi Addis ricorda “la viabilità, soprattutto per quanto riguarda la strada tra Tempio e Olbia e la Tempio-bivio Aglientu. Un lavoro che non dipende interamente dall’amministrazione comunale”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura