Condannato per bancarotta, 75enne di Calangianus finisce in carcere

L’uomo è stato portato nel penitenziario di Bancali.

Un 75enne di Calangianus, V.I., è finito in carcere con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Coinvolto nel fallimento Samicork, è stato condannato a 4 anni. In particolare l’anziano imprenditore secondo l’accusa avrebbe venduto la propria azienda ad un prezzo eccessivamente basso, mandando così in fumo il denaro destinato al pagamento dei suoi creditori, tra i quali molti artigiani della zona.

Dopo che la sentenza è passata in giudicato, il 75enne è stato subito accompagnato nel penitenziario di Bancali. Se la pena fosse stata inferiore ai 4 anni, avrebbe evitato il carcere, e sarebbe stato affidato ai servizi sociali. La difesa ha già annunciato un ricorso immediato al Tribunale di Sorveglianza.