Aggrediti e rapinati con pugni e spray al peperoncino fuori dalla discoteca: nei guai 3 algerini

L’aggressione intorno alle 4 di questa mattina.

Intorno alle 4 di questa mattina è giunta al 113 una richiesta di aiuto da parte di un ragazzo che affermava di essere stato appena rapinato da uno straniero nella zona dei parcheggi di via Newton.

Due equipaggi della squadra volante si sono recati immediatamente sul posto trovando il ragazzo in compagnia di tre suoi amici. Il giovane ha raccontato agli agenti che poco prima erano usciti da un locale lì vicino per prendere una boccata d’aria. Nei pressi di un rivenditore di panini parcheggiato lì di fronte, i ragazzi sono stati avvicinati da tre giovani stranieri che con modi amichevoli hanno iniziato a chiacchierare con loro.

Nel giro di pochi istanti però la situazione è cambiata, perché uno dei tre, molto giovane di età, senza un’apparente motivo, ha iniziato a discutere con uno dei suoi amici. Subito il ragazzo ha cercato di calmare gli animi, affinché le cose non degenerassero, ma lo straniero, impugnando un coltello, lo ha minacciato intimando gli di dargli tutto quello che avesse nelle tasche. Al rifiuto del giovane, lo straniero gli ha spruzzato in volto dello spray urticante al peperoncino e lo ha colpito con un pugno in pieno viso. Caduto a terra con le mani sugli occhi, il giovane è stato derubato del portafogli.

Anche un altro ragazzo che era insieme a loro e che in questi istanti si trovava poco distante, una volta avvicinatosi, è stato aggredito dagli altri due stranieri con diversi pugni sul volto e anche a lui gli è stato sottratto il portafogli e il telefono cellulare. Sul posto, oltre gli operatori di polizia, è giunta immediatamente anche un’ambulanza del 118 che ha prestato le prime cure ai giovani per poi accompagnarli presso il pronto soccorso.

Le volanti si sono messi subito sulle tracce dei tre stranieri e, una volta giunti in via San Benedetto, hanno notato quattro uomini, tre dei quali rispecchiavano la descrizione dettagliata fornita poco prima dagli aggrediti. I tre, alla vista dei due equipaggi, hanno tentato una breve fuga ma sono stati bloccati immediatamente dai poliziotti.

In particolare uno di questi, B. K., 19enne algerino pregiudicato, aveva ancora addosso il coltello usato nella rapina e il foglietto di garanzia dello spray al peperoncino, anch’esso utilizzato durante l’aggressione. Il giovane, per questo, è stato tratto in arresto per rapina aggravata e condotto presso la casa circondariale di Uta, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

I poliziotti delle volanti hanno individuato anche gli altri due autori dell’aggressione, anch’essi algerini, pregiudicati: il 18enne M.F. e il 20enne B.R. Sono ancora in corso gli accertamenti finalizzati a valutare la loro posizione, entrambi sono stati comunque segnalati all’autorità giudiziaria.

La situazione degli algerini, tutti e tre richiedenti asilo, verrà presa in considerazione anche dal personale dell’ufficio immigrazione della Questura, per valutare l’adozione di eventuali ulteriori provvedimenti in materia.

(Visited 3.534 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!