Il finto frate che cerca di entrare nelle auto ferme allo Stop, allarme a Olbia

Presentata una denuncia a Olbia.

Una donna di Olbia ieri sera ha raccontato di essere riuscita a sfuggire a quella che ha tutta l’aria di una tentata aggressione, da parte di un uomo vestito da frate, che molto probabilmente non aveva pie intenzioni.

“Ore 20, ho appena ritirato le pizze in via Roma – racconta Rosa, mamma qarantatreenne di Olbia -. Entro in macchina, poggio le pizze sul sedile, quando vedo un personaggio vestito da frate sbucare da una via laterale e correre verso di me. È di circa 50 anni, capelli neri, ma un po’ stempiato”.

La donna capisce che qualcosa non va. “L’uomo salta, ride indicandomi e salutandomi con la mano. Protende la mano verso lo sportello e cerca di entrare nell’abitacolo”, prosegue Rosa. La reazione della donna è istintiva e provvidenziale. “Attimi di paura, e io non mi spavento facilmente. Parto al volo. Non posso inserirmi nella carreggiata perchè arrivano altre macchine, ma per mia fortuna davanti a me c’è un parcheggio con strisce arancioni e un parcheggio per disabili entrambi liberi. Li attraverso e decido di svoltare a destra, rischiando, ma non ho scelta“, dice.

Così la donna riesce ad allontanarsi e ad evitare una possibile aggressione. Ma è importante che altre donne non vengano colte di sorpresa. “Allontanandomi ho telefonato ai carabinieri, e in mattinata farò una denuncia formale. Ho voluto rendere pubblico l’accaduto perché non si ripeta con altre donne. Io ho avuto la fortuna, o la prontezza, di scappare. Se fossi stata distratta o poco reattiva sarebbe riuscito a salire in macchina”, conclude. E il finale non scritto avrebbe potuto essere spiacevole.

(Visited 9.739 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!