Migliorano ancora gli indici Covid della Sardegna: i dati del monitoraggio

I dati della Fondazione Gimbe per la Sardegna.

Migliorano ancora gli indici sulla curva epidemiologica del coronavirus in Sardegna secondo l’ultimo monitoraggio della fondazione Gimbe. Meglio anche la pressione sugli ospedali.

Nell’ultima settimana, dal 10 al 16 febbraio 2021 rapportata con la precedente, in Sardegna i casi attualmente positivi ogni 100mila abitanti sono 858, contro i 893 della precedente. L’incremento percentuale dei casi scende all’1,7%. Buone notizie anche per quanto riguarda le persone testate ogni 100mila abitanti dove si raggiugono i 931. Infine cala anche la pressione sugli ospedali: i posti letti occupati in area non critica sono al 19% mentre quelli occupati dai pazienti in terapia intensiva sono il 12%.

Per quanto riguarda l’Italia, nell’ultima settimana la Fondazione Gimbe conferma che nella settimana 10-16 febbraio 2021, rispetto alla precedente, un numero stabile di nuovi casi (84.272 vs 84.711). Scendono i casi attualmente positivi (393.686 vs 413.967), le persone in isolamento domiciliare (373.149 vs 392.312), i ricoveri con sintomi (18.463 vs 19.512), le terapie intensive (2.074 vs 2.143) e i decessi (2.169 vs 2.658).

“Anche questa settimana – afferma Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – nonostante i dati riflettano i contagi avvenuti in un’Italia tinta di rosso e arancione, i nuovi casi non accennano a diminuire. E guardando ai dati regionali si rilevano segnali di incremento, favoriti dalla circolazione delle nuove varianti”.

Condividi l'articolo

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura