Tutti ammassati sulla nave per Olbia come un anno fa e senza rispettare le norme

La nave piena di passeggeri diretta a Olbia.

“Che senso ha che da un anno ci limitano le nostre libertà, quando poi ci fanno viaggiare a queste condizioni?”. La lamentela è arrivata da molti passeggeri che hanno viaggiato venerdì notte sulla nave partita dal porto di Civitavecchia e diretta a Olbia.

Il racconto dei passeggeri.

“Al momento dell’imbarco a molti non hanno neanche misurato la temperatura. Dentro la nave, soprattutto al momento dell’ingresso e dell’uscita nelle aree, come ad esempio le scale, eravamo tutti ammassati. Senza distanziamento sociale. Qualcuno era persino senza mascherina. È questo il modo in cui hanno intenzione di far arrivare i turisti in Sardegna? No perché a questo punto, i contagi torneranno presto a salire”, concludono i passeggeri, quasi come in un coro.

In effetti, le immagini dell’interno della nave sono eloquenti. Si vedono decine di persone ammassate tra loro, quando in realtà seppure le vaccinazioni proseguono, i limiti del distanziamento sociale e dell’uso della mascherina ancora sussistono. In più c’è il rischio concreto del diffondersi della variante Delta, della quale è già stato riscontrato un cluster a Trinità d’Agultu e che al momento risulta la più aggressiva e preoccupante, anche perché tra i soggetti prediletti dei contagi ci sono le persone più giovani, che al momento risultano in molti casi non sono vaccinate.

(Visited 2.435 times, 1 visits today)
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!