Passeggiate sul Limbara e kayak sul Coghinas, le esperienze con Gallura da Valorizzare

Sono molti i progetti dell’associazione.

L’associazione No Profit Gallura da Valorizzare, nata nel 2016 per dare un contributo nel diffondere la consapevolezza di una Gallura ricca di potenzialità da valorizzare con una missione definita, da statuto, “quadriennale”, naviga verso la meta finale inserendo anche nel 2019 delle iniziative che hanno proprio lo scopo di far toccare con mano l’enorme potenziale del territorio.

Si inizierà Domenica 14 con una passeggiata didattica e gratuita sulle vette del versante Nord del Monte Limbara, passeggiata nella quale i visitatori rimarranno abbagliati come sempre dalla bellezza dei paesaggi che si perdono in un orizzonte che, visivamente, si ricongiunge con le vette della cugina Corsica per il tramite di un ideale abbraccio con tutto il Nord Sardegna, certamente affascinati dalle molteplicità degli aspetti naturalistici che emergeranno durante il cammino. L’attività è gratuita ma, per fini assicurativi, è necessaria la prenotazione attraverso il sito ufficiale dell’associazione www.galluradavalorizzare.com.

Gallura da Valorizzare non è nuova ad attività dall’elevato spessore culturale; ha partecipato due volte ai bandi della Fondazione di Sardegna vincendo il finanziamento di due progetti importanti per il territorio, uno documentaristico in fase di ultimazione coordinato dal vice presidente Leonardo Lutzoni con il professionista calangianese Sandro Graffi ed uno, chiamato Centro Studi Micologici della Sardegna, inaugurato a maggio 2018 ed in attesa della sede definitiva a Calangianus (attualmente, in attesa, ospitato a Curaduretto a Tempio Pausania). Dall’estate 2017 coordina la più grande serata di osservazione astronomica della Sardegna già svoltasi in tre edizioni sulla privilegiata località osservativa del Monte Limbara e che, anche questa estate, sarà riconfermata con grandi sorprese.

Il primo maggio GDV organizzerà, invece, la prima escursione in kayak sul Lago Coghinas unita alla valorizzazione enogastronomica del territorio, e su questa attività per la quale son presenti nel sito ufficiale alcune anticipazioni, vi è una grande attesa da parte di curiosi e simpatizzanti anche perchè trapela la possibilità di poter fare un tour in barca sul lago. L’associazione darà ulteriori informazioni nelle prossime settimane.

“Sono soddisfatto del lavoro svolto dalla nostra associazione in questi anni – dice Fabrizio Carta, presidente dell’associazione Gallura da Valorizzare -eravamo nati per dare un contributo al territorio accostandoci al lavoro di tante altre associazioni. E’ stato meraviglioso imparare e consocere i tesori della nostra Terra in compagnia di tanti nuovi amici conosciuti durante questo cammino. Le nostre attività avevano sempre un unico scopo: quello di accendere i riflettori sulle potenzialità della nostra terra auspicando che privati e amministrazioni locali e centrali ne comprendessero, con la forza dei numeri e dei successi delle iniziative, che scommettere su queste potenzialità premia e premierà sempre, facendo si che si possa generare davvero del redditizio lavoro per tanti giovani oggi costretti ad emigrare; un lavoro in casa nostra e per tutto l’anno. Con questa consapevolezza abbiamo iniziato questo entuasiasmante cammino per dimostrare che scommettere sul turismo premia, e con questo spirito finiremo la nostra missione che lo statuto ci indica come in dirittura d’arrivo”.

Negli ambienti di Gallura da Valorizzare trapelano anche delle interessanti indiscrezioni per questa estate, “oltre alla passeggiata didattica del 14 aprile sul Monte Limbara ed oltre alla prima escursione in Kayak sul lago del primo maggio, voglio anticipare che a Luglio gli occhi dell’Italia saranno rivolti sulla Gallura; organizzeremo, infatti, una grande osservazione lunare in occasione del 50° anniversario dello sbarco sulla Luna con tanti telescopi puntati solamente sulla Luna dove individueremo addirittura il luogo dello sbarco. Per l’occasione cercheremo uno stadio Gallurese con buona visuale sulla luna per accogliere tutti, dato che sarà un evento di portata nazionale”.

Insomma, l’associazione Gallura da Valorizzare cerca di dimostrare al privato come al pubblico, che certe attività già svolte, o in fase di progettazione, potrebbero essere un vero e proprio lavoro.

“Far trovare guide turistiche nei nostri centri storici, guide escursionistiche pronte ad accogliere i visitatori sul Monte Limbara o nei siti archeologici, riconvertire la ex base usaf di Limbara in Osservatorio Astronomico fisso, solo per fare alcuni esempi, al momento sembrerebbero idee astratte ma in questi anni abbiamo dimostrato che possono essere realtà, ed il successo che c’è sempre stato fa intendere che questa è la direzione da intraprendere. Servirebbe chiudere il libro dei sogni spesso letto nelle campagne elettorali dai politici di turno – conclude Fabrizio Carta – per passare al concreto. Credo, cioè, che la Politica debba fare scelte coraggiose e creare una infrastruttura capace di sorreggere ed incentivare gli sforzi di privati investitori che possono generare lavoro intorno alla semplice valorizzazione dell’infinito potenziale del territorio.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura