La protesta dei pastori per il latte arriva in Gallura: strade bloccate e disagi. Manifestazione a Olbia – LIVE

La protesta dei pastori per il latte a Olbia e in Gallura.

La protesta è arrivata anche in Gallura. Dopo le polemiche per gli sbarchi dell’altro giorno al porto di Golfo Aranci di due autocisterne (risultate poi vuote), ieri sera i manifestanti si sono radunati al porto di Olbia.

Hanno cercato, come negli altri casi, di bloccare i camion in arrivo da Livorno, ma anche quelli in partenza con il formaggio sardo, spesso non prodotto con le materie prime locali. Le forze dell’ordine sono riuscite a stemperare la tensione e ad evitare che la protesta degenerasse.

LEGGI ANCHE I CONTROLLI DELLE FORZE DELL’ORDINE A GOLFO ARANCI

Ma non si fermeranno le contestazioni dei pastori per il prezzo del latte. Anche oggi in tutta l’isola sono previste altre forme di protesta. L’altro giorno a Telti i pastori galluresi hanno manifestato con il tradizionale gesto di rovesciare i contenitori del latte davanti alla folla.

LEGGI ANCHE LA PROTESTA DEI PASTORI BLOCCA LA SASSARI-OLBIA

Mentre, sempre l’altro giorno, a Buddusò i pastori hanno fatto sentire la loro voce davanti al caseificio Sardaformaggi. La Regione ha sollecitato, in queste ore, gli operatori del settore a trovare un accordo sul prezzo del latte.

“Mentre la produzione di latte ovino cresce, i consumi interni e le esportazioni calano drammaticamente, e le remunerazioni ai pastori ristagnano, con prezzi compresi tra i 55 e i 60 centesimi al litro, che non bastano nemmeno a coprire i costi di produzione e sono ben lontani dalla forbice richiesta dai produttori, compresa tra 90 centesimi e 1 euro al litro”. Così il presidente della Copagri Franco Verrascina in occasione dell’odierna visita in Sardegna del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

LEGGI ANCHE I PRODUTTORI AL PREMIER CONTE IN VISITA A CAGLIARI

Continuano le proteste dei pastori in tutta la Sardegna per il prezzo del latte. Un’autocisterna è stata bloccata da un gruppo di uomini incappucciati, a Burcei, in provincia di Cagliari, che hanno versato in strada tutto il latte che trasportava: circa 3mila litri. 

LEGGI ANCHE AUTOCISTERNA BLOCCATA DA UN GRUPPO INCAPPUCCIATO, DISAGI E RALLENTAMENTI SULLE STRADE

“Ci appelliamo al senso di responsabilità di tutti i portatori di interesse del comparto ovicaprino, convocati attorno a un tavolo dalla Regione per trovare una giusta soluzione alla crisi del prezzo del latte, affinché non si abbandoni la trattativa”. Così il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, e l’assessore dell’Agricoltura, Pier Luigi Caria

LEGGI ANCHE L’APPELLO DELLA REGIONE PER IL PREZZO

Per la mattinata di domani, infine, a partire dalle 10:30, è previsto un ritrovo di pastori da tutta l’Alta Gallura di fronte alla sede Argea-Laore di Tempio Pausania in Via Quarto.

LEGGI ANCHE LA PROTESTA DEI PASTORI ARRIVA A TEMPIO

I pastori si sono ritrovati questa sera al porto di Olbia per impedire lo sbarco di eventuali camion cisterna con latte proveniente dall’Italia o dal resto d’Europa.

LEGGI ANCHE I CONTROLLI AL PORTO DI OLBIA

(Visited 1.064 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!