Le telefonate al Centro per l’impiego di Olbia per il reddito di cittadinanza

Le prime richieste di informazioni sul reddito di cittadinanza.

“Pronto, buongiorno. Cosa bisogna fare per avere il reddito di cittadinanza?” Ebbene, la domanda, che può sembrare surreale, dal giorno dopo della vittoria del Movimento 5 Stelle alle elezioni del 4 marzo, che aveva promesso, per l’appunto, in campagna elettorale, un reddito minimo di cittadinanza, è stata fatta anche negli Uffici del lavoro di Olbia.

Dopo il caso sollevato delle domande ai Caf in Puglia e Basilicata (anche se, di proporzioni molto minori rispetto a quello che era stato raccontato), da martedì scorso sono arrivate le prime timide telefonate con richiesta di informazioni anche a Olbia.

E’ successo ad esempio al Centro per l’impiego di via Romagna. L’impiegato sorride al telefono: “Abbiamo spiegato che al momento non esiste nessun reddito di cittadinanza”. Come precisato dal leader dei 5 Stelle Luigi Di Maio, per vedere effettivamente operativa questa norma occorrerà del tempo. Perchè prima bisognerà riformare proprio i Centri per l’impiego, che dovranno gestire l’erogazione dell’assegno mensile.

Ma in questi giorni di confusione post-elettorale, negli uffici di Olbia e della Gallura qualcuno ha iniziato a informarsi per tempo, forse alla ricerca di una speranza per integrare lo stipendio assente o troppo basso. “A tutti abbiamo rinnovato l’invito di richiamare non appena ci saranno maggiori informazioni da parte del Governo”, conclude l’impiegato del Centro per l’impiego di Olbia.

(Visited 1.147 times, 1 visits today)

Note sull'Autore