Sant’Antonio di Gallura, scattano i sequestri delle discariche abusive, 4 denunciati

rifiuti abbandonati discariche abusive golfo aranci sant'eantonio di galluraUna discarica abusiva a Golfo Aranci

Sequestrate 3 discariche abusive a Sant’Antonio di Gallura.

I carabinieri del Noe di Sassari, in seguito a una ricognizione del territorio con gli elicotteri, hanno individuato tre discariche abusive di grandi dimensioni nel territorio di Sant’Antonio di Gallura, nella zona industriale. In tutte e tre le discariche erano presenti materiali inerti derivanti dalla lavorazione del granito, oltre che altri materiali di natura metallica. Sono stati denunciati, per i fatti, quattro imprenditori. Tutti titolari di attività di lavorazione del granito. Dovranno ripulire l’area, bonificandola, in modo da far estinguere il procedimento penale. Ovviamente, dovranno rispettare delle prescrizioni e dei tempi prestabiliti dalle autorità.

I militari avevano recentemente sequestrato un’altra grande discarica abusiva a Golfo Aranci, davanti alla spiaggia di Marinella. Li erano presenti inerti derivanti da attività di demolizione e ristrutturazione edilizia. Come si legge su La Nuova Sardegna, in quel caso, le persone denunciate hanno già compiuto le operazioni di bonifica. Pertanto, il relativo procedimento penale si è già estinto.

Nei prossimi giorni i carabinieri del Noe di Sassari continueranno la perlustrazione del territorio della Gallura alla ricerca di discariche abusive da bonificare.

Condividi l'articolo