Maria Sciola ha incontrato i bambini di Santa Maria e Isticadeddu

Il progetto del plesso di S.Maria e Isticadeddu con Maria Sciola.

Grande emozione ieri mattina ad Olbia per gli alunni delle Scuole dell’Infanzia di Santa Maria e Isticadeddu che, a completamento del percorso didattico annuale diretto dalla coordinatrice Chiara Firinaiu, hanno incontrato Maria Sciola, figlia di Pinuccio, grande artista della nostra isola, che è stato presentato e raccontato ai bambini attraverso una storia che mette in evidenza la sua vita e le sue straordinarie sculture sonore. Chiara Firinaiu spiega il significato di un progetto che rinnova il successo ottenuto da quelli dei precedenti anni scolastici: “La nostra scuola dell’infanzia espone, da tempo, tematiche progettuali finalizzate alla conoscenza del nostro patrimonio culturale, nella convinzione che si possono porre le basi di una forte identità sin dalla tenera età”.

Quest’anno la scelta di Pinuccio Sciola. “Il progetto ha suscitato forte coinvolgimento, interesse e passione, non solo dei bambini e delle maestre, ma di tutte le famiglie,  affascinate dall’artista e dalle sue originali tecniche di incisione, che determinano la misteriosa musicalità delle pietre”. Chiara Firinaiu sottolinea la squisita disponibilità di Maria Sciola:”Oltre a partecipare alla giornata conclusiva del progetto, è intervenuta con professionalità durante l’anno fornendo ai bimbi informazioni utilissime per arricchire le loro conoscenze”.

Maria Sciola, direttrice della Fondazione intitolata al padre, è anche la curatrice del Giardino delle pietre sonore di San Sperate. Molto toccante e ricco di significati l’incontro di ieri: ” Con modi semplici, ma capaci di suscitare nei presenti forti emozioni,  ha rievocato momenti della vita artistica di suo padre; ha parlato con i bambini rispondendo alle loro inesauribili domande”. Un momento, in particolare, ha suscitato la meraviglia dei piccoli: “Quando ha accarezzato una pietra sonora i bambini sono rimasti estasiati dalle magiche vibrazioni emesse dalla scultura”. Per Chiara Firinaiu e le maestre della Scuola dell’Infanzia di Santa Maria e Isticadeddu un altro importante traguardo raggiunto nell’educazione alla bellezza dei piccoli affidati al loro prezioso lavoro.

 

(Visited 428 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!