I dubbi dei parrucchieri della Sardegna sulle regole da seguire

I dubbi dei parrucchieri della Sardegna.

Il presidente della Regione Sardegna, Cristian Solinas, ha emesso nella notte di ieri l’ordinanza che tutti aspettavano. Il provvedimento che toglie dalle spalle dei sindaci, che su quelle spalle per un decreto legge non potevano portarlo, l’onere di decidere o meno se aprire anticipatamente, rispetto all’ormai vicino 18 maggio, i servizi alla persona.

Con una propria ordinanza, infatti, il presidente Solinas, forte anche delle linee guida dell’Inail approvate tra il 12 e il 13 maggio, ha autorizzato l’apertura di tali attività. Resta in capo ai sindaci il compito di decidere se proseguire con la chiusura a seconda della situazione locale, così come prevede la normativa nazionale.

Nella sua ordinanza, però, Solinas si discosta ancora una volta da quelle che sono le direttive nazionali, inasprendo le linee guida Inail. Mentre a livello nazionale parrucchieri ed estetisti potranno creare all’aperto aree di attesa per i clienti, in Sardegna questo non sarà possibile.

Stessa discorso vale per gli asciugamani. Nella nostra isola, infatti, dovranno essere necessariamente usa e getta, mentre a livello nazionale è data facoltà di scelta se utilizzare o meno quelli tradizionali che, naturalmente, dovranno essere sottoposti a specifici trattamenti igienizzanti.

(Visited 750 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!