Caprera, l’attivista ambientale Carcangiu salva una capretta selvatica incastrata sotto una roccia

Il salvataggio è avvenuto questo pomeriggio.

Il noto attivista ecologista naturalistico, Gianpiero Carcangiu, questa pomeriggio, durante una escursione nel sentiero che porta alla batteria antinave “Antonio Candeo”, nella costa Nord Est dell’isola di Caprera, è stato richiamato dai lamenti di una capretta selvatica tipica dell’arcipelago, incastrata sotto una roccia.

La scena che gli si è presentata, immortalata nell’immagine in copertina, lo ha spinto a intervenire immediatamente per liberare il povero animale. “Non so come sia finita lì, poverina! Prima di provare a liberarla ho voluto accarezzarla per farla tranquillizzare. Sono contento di averla salvata”, ha commentato.

Carcangiu, che sta collaborando anche col gruppo “Sardegna Plastic Free“, questa mattina ha partecipato a una campagna di pulizia volontaria nella zona tra Porto Massimo e il Costone, a La Maddalena. Sotto le foto che mostrano il luogo prima e dopo il suo preziosissimo intervento.

Il luogo prima della pulizia
Il luogo dopo la pulizia
(Visited 1.970 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!