Il giallo delle pallottole contro una coppia di Luras

Le intimidazioni ad una coppia di Luras.

Una coppia residente nella località Lo Sfossato, poco distante da Luras, ha vissuto un momento di paura nella mattina di lunedì 11 marzo, quando ha trovato nella propria cassetta delle lettere una busta contenente tre proiettili d’arma da fuoco. Senza aprire la busta, hanno prontamente contattato il 112, che ha rimosso il contenuto. Successivamente, sono stati convocati in caserma per formalizzare la denuncia contro ignoti, durante la quale hanno espresso i loro sospetti sugli autori di tale gesto. La notizia è stata anticipata dal quotidiano La Nuova Sardegna.

Ieri, con grande sorpresa della coppia, i militari hanno effettuato una perquisizione nella loro abitazione. Tale operazione, sicuramente necessaria per le indagini in corso, è volta a fare luce sulle circostanze di questo episodio che, al momento, rimane avvolto nel mistero.

Non è la prima volta che Luras si trova al centro di atti intimidatori: lo scorso novembre, all’ingresso del paese, era comparso un cartello minatorio nei confronti di un carabiniere locale, contenente pesanti accuse legate alla morte di Andrea Unida avvenuta l’estate precedente durante uno scontro con Fabio Malu. In precedenza, il sindaco Mauro Azzena era stato vittima di intimidazioni, con l’incendio di un’auto appartenente alla sua famiglia.

Condividi l'articolo