Il car-sharing arriva a Olbia: primo punto in aeroporto. Si paga solo per il tempo che si usa l’auto e si fa tutto con un’App

Da settembre il servizio di Move Ecosharing all’aeroporto di Olbia.

Il car-sharing arriva a Olbia. L’auto condivisa, che si prende solo quando serve e si paga solo per quello che si usa, potrebbe diventare presto un’abitudine anche in città. Ad importare l’idea l’autonoleggio di Sassari Demontis, che ha costituito, nei mesi scorsi, una start-up che ha ottenuto anche un finanziamento dal Ministero per l’Ambiente.

Si chiama Move Ecosharing e dal primo agosto è già operativa a Sassari, dove si vedono viaggiare le prime Fiat Panda arancioni messe a disposizione dal servizio. Dal primo settembre verranno inseriti dei punti di presa e riconsegna delle auto anche all’aeroporto di Olbia Costa Smeralda.

Nelle settimane successive, l’intenzione dell’autonoleggio Demontis è quella di identificare altre aree all’interno di Olbia, offrendo un servizio per chi vuole spostarsi liberamente anche nel centro o nell’hinterland, ma non possiede un’auto propria.

Prendere l’auto di Move Sharing costa circa 30 cent al minuto con benzina, parcheggio al centro e accesso libero alla Ztl inclusi. Può prenotare il car-sharing solo chi possiede uno smartphone, via app (Move Ecosharing), selezionando il servizio che si necessita. Su una mappa vengono visualizzate in tempo reale le vetture disponibili e più vicine.

Tra i servizi prenotabili sono già presenti anche gli Airport shuttle che “avvicineranno” gli aeroporti del Nord Sardegna. Raggiungere l’aeroporto di Alghero da Sassari (e viceversa) ha una tariffa fissa di 18,50 euro, mentre da settembre ci sarà anche il collegamento per l’aeroporto di Olbia Costa Smeralda alla cifra di 27,50 euro. Un’idea non soltanto economica ma pure ecologica, accolta positivamente e co-finanziata dal Ministero dell’Ambiente attraverso il consorzio ICS.

(Visited 3.588 times, 2 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!