Accordo fra Difesa e Cna Gallura per ricollocare i volontari congedati

Cna Gallura

L’incontro nella sede di Cna Gallrua a Olbia.

Il 14 febbraio 2024, presso la sede di CNA Gallura, a Olbia, si è svolta la riunione del Comitato di Coordinamento previsto dalla Convenzione stipulata il 18 aprile 2023 tra il Ministero della Difesa e CNA Gallura, finalizzata al reinserimento e riqualificazione occupazionale dei volontari congedati senza demerito.

La volontà di avviare una collaborazione tra il Ministero della Difesa e CNA Gallura nasce dalla consapevolezza che il mercato del lavoro sta risentendo sempre di più della mancanza di lavoratori
qualificati, fondamentali per le imprese. CNA Gallura, in quanto facilitatore del sistema imprenditoriale, sostiene da sempre l’incontro fra domanda e offerta e sostiene ogni possibile iniziativa che faciliti il reperimento sul mercato del lavoro di risorse umane qualificate e la cultura d’impresa.

Il Ministero della Difesa, rappresentato dalla Sezione per il Sostegno alla ricollocazione professionale dei volontari congedati senza demerito presso il Comando Militare Esercito Sardegna, dispone di un bacino d’utenza nazionale qualificato da poter inserire in diversi settori produttivi.

Grazie al database, Sistema Informativo Lavoro Difesa (SilDifesa), le aziende interessate possono reclutare personale e creare quindi matching tra le offerte del SilDifesa e le richieste delle imprese associate a CNA Gallura.

“Vediamo questa opportunità come un esempio di collaborazione tra diversi corpi dello stato e riconosciamo il grande valore, anche formativo, di chi ha intrapreso una carriera militare e che ora,
in seguito al congedo, vuole mettersi al servizio delle aziende. Siamo convinti che questo contributo possa essere estremamente positivo per le nostre imprese”, ha detto il Presidente di CNA Gallura, Giovanni Pasella.

“L’adesione di Cna Gallura al progetto di ricollocamento militari in congedo, stipulato con il Ministero della Difesa, vuole essere un’opportunità sperimentale di avvicinamento delle impre ai giovani ex militari che in molti casi hanno profili personali, attitudini e qualifiche interessanti e utili al nostro mondo imprenditoriale. La presenza delle nostre aziende all’interno del portale è un segnale di partecipazione attiva alle politiche attive del lavoro e una connessione interessante ad un mondo portatore di alti valori”, ha dichiarato la Direttrice di CNA Gallura, Marina Deledda.

“L’accordo raggiunto in occasione della riunione operativa del Comitato di Coordinamento tra i Vertici del CNA Gallura e l’Esercito, rappresenta un passo importante per rafforzare l’accordo siglato il 18 aprile dello scorso anno che ha come obiettivo sociale ed economico, quello dell’orientamento e del ricollocamento di militari congedati. L’accreditamento delle aziende, consociate con il CNA Gallura, sul SILDifesa, consentirà alle consociate di veicolare le rispettive carenze organiche e contemporaneamente di informare i nostri ex volontari sulle offerte occupazionali presenti sul territorio, favorendo l’incontro tra
domanda e offerta di lavoro delle Aziende sarde. Gli auspicabili e attesi risultati occupazionali potranno certamente stimolare l’avvio di un processo virtuoso che incrementerà sia il numero degli aderenti al Progetto “Sbocchi Occupazionali” mediante l’iscrizione al SilDifesa (con attese e positive ricadute anche sul reclutamento del nuovo personale volontario), sia l’associazionismo della Aziende verso il CNA Gallura”, ha detto il Comandante del Comando Militare Esercito Sardegna Generale di Brigata
Stefano Scanu.

Il “Progetto Sbocchi Occupazionali”, coordinato dal Segretariato Generale della Difesa e Direzione
Nazionale degli Armamenti (Segredifesa) e sviluppato dai Comandi Militari Esercito, presenti in ogni regione, è finalizzato a promuovere la ricollocazione professionale del personale militare, una volta terminato, senza demerito, il periodo di servizio nelle Forze Armate. Il progetto mira a far incontrare domanda e offerta occupazionale di personale che non ha trovato collocazione nell’ambito della Pubblica Amministrazione ma che, comunque, risulta essere in possesso di preziose specializzazioni, oltre che di accertati requisiti di moralità e affidabilità.

Condividi l'articolo