Cinque milioni per rimettere in sesto le strutture sportive al Fausto Noce

I lavori agli impianti sportivi.

Il palazzetto Deiana è ancora chiuso da un anno per inagibilità. I consiglieri del M5s hanno presentato nuovamente un’interrogazione alla maggioranza. L’anno scorso, a causa della mancanza di documenti per l’antincendio, era stato chiuso il 6 maggio del 2019.

La dirigente del settore Pubblica istruzione cultura e sport Gabriella Palermo a ottobre del 2019 vietò alle società sportive di usare la struttura. La diffida arrivò nel silenzio istituzionale e senza alcun preavviso.

“Le associazioni sportive interrogano il sindaco per avere risposte – ha detto il consigliere Roberto Ferinaio – su quali azioni ha intrapreso, perché nulla è stato fatto per sopperire alla carenza di strutture alternative e quando verrà ripristinata l’agibilità dell’edificio”.

Il M5s di Olbia chiede, inoltre, quale sia lo stato dell’arte sulla messa in sicurezza delle strutture sportive della città. Non è mancata la replica del sindaco Settimo Nizzi.

“All’inizio del nostro mandato abbiamo verificato il tutto, pulito, tinteggiato e messo in sicurezza e rifatto il bagno – ha spiegato -. È stato rilevato che il Palazzetto dello sport era in regola sotto tutti i punti di vista tranne un piccolo adeguamento dell’impianto elettrico che abbiamo messo apposto. Non siamo riusciti a mettere apposto, tramite bando e progetto, la resistenza del tetto al fuoco”.

Il progetto per mettere a norma il Palazzetto Deiana, dunque, vedrà la luce tra meno di 15 giorni. E non solo, la struttura avrà anche nuove tribune, pavimentazione e canestri nuovi di zecca. Anche il Meloni, il Caocci e il campo di rugby saranno riqualificati.

Per la messa in sicurezza del Deiana, ancora chiuso, qualcosa si è intoppato nei mesi precedenti. “Abbiamo incontrato la società che gestiva il palazzetto per stipulare un accordo – ha detto Nizzi – . Si sono assunti l’onere di fare il progetto e poi si è protratto nel tempo, anche a causa della pandemia. A fine maggio arriva la risposta di chi gestisce il palazzetto Deiana che non potevano sostenere la spesa. Ci siamo fatti carico noi di quanto necessario”.

Ci vorranno 5 milioni di euro per mettere a norma le strutture sportive del Fausto Noce e questo sarà possibile grazie ad un mutuo che l’amministrazione comunale chiederà alla Cassa depositi e prestiti.

(Visited 311 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!