Franco, l’oste del Solito Posto di Olbia: “Temiamo le nuove restrizioni”

Le parole dell’oste di Olbia Franco Azara.

I ristori sono stati veramente briciole. Così l’oste di Olbia Franco Azara, che gestisce l’Osteria Al Solito Posto con la moglie Luciana Manca, racconta i sostegni che sono arrivati per mantenere chiuso. “Sono stati praticamente 15 euro al giorno, siamo riusciti a pagarci solo le sanificazioni e le piccole spese, nemmeno l’affitto, è stato un duro colpo”, dice.

L’osteria Al Solito Posto, ha deciso però di non aprire per fare l’asporto. “Non ci è convenuto, sopratutto in zona rossa, pensiamo di farlo dal 25 aprile quando la gente potrà uscire di più”, aggiunge. Alla luce c’è la speranza di riaprire presto, con le restrizioni delle distanze e dei posti a sedere fuori, come ha annunciato il premier Mario Draghi.

“Questo sarà un problema per noi, perché abbiamo una veranda da 30 posti – commenta –, ma non sappiamo che tempo metereologico ci sarà a maggio e se riduciamo a 15 i nostri posti ci penalizzerà economicamente”. Non sarà quindi un ritorno alla normalità per l’esercente di Olbia, che vede con pessimismo anche le riaperture.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura