Il lavoro degli studenti del liceo Mossa contro la prostituzione

Il progetto del liceo di Olbia.

Gli studenti del liceo scientifico Mossa di Olbia contro la prostituzione, come violenza sulle donne. Gli studenti del corso Scienze Umane hanno letto alcuni articoli della legge del 20 febbraio 1958, la numero 75, ovvero la Legge Merlin, celebrata per aver abolito le “case chiuse”, una delle più importanti conquiste femminili del Novecento.

Gli studenti, coordinati dal professor di diritto ed economia Gian Lorenzo Addis, hanno presenziato al webinar organizzato dai centri antiviolenza sul tema della prostituzione. Secondo la Merlin, la prostituzione anche volontaria, era una forma di violenza contro la donna del sistema patriarcale.

Non avevano nemmeno le finestre, infatti, le case chiuse, dove si riunivano militari, uomini sposati e dove spesso venivano portati ragazzi molto giovani per un “rito di iniziazione”. Là, le donne veniamo sottoposte ad un rigido controllo sociale.

“La prostituzione era tollerata perché le donne perdute erano funzionali al mantenimento dell’onorabilità delle altre, ovvero le mogli – ha detto Paola Lazzarini di Donne per la Chiesa, presente al webinar – , questo pensiero era molto presente anche nella cultura cattolica. Oggi è importante che il corpo della donna acquisti sacralità”.

(Visited 314 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!