“Togliamo l’Iva dai biglietti aerei”, la proposta partita da Olbia per salvare l’estate

Aeroporto di Olbia

La proposta durante il Consiglio comunale di Olbia.

Non solo far ripartire l’aeroporto di Olbia quanto prima e con le stesse regole dello scalo di Cagliari. Dai banchi del Consiglio comunale è arrivata anche la proposta, indirizzata alla Regione, di cancellare l’Iva dai biglietti aerei. “Il Consiglio comunale di Olbia chieda di esentare l’Iva”, ha detto il consigliere del gruppo misto Giovanni Sanna, durante la discussione della mozione per la ripartenza del Costa Smeralda, nel tentativo di salvare l’estate.

L’aeroporto di Olbia riparte con le nuove regole: i primi voli privati

La scelta di concedere il disco verde all’aeroporto di Olbia solo dopo aver messo a punto un protocollo con l’Azienda sanitaria contro i contagi più stringente di quello in vigore per partire da Elmas aveva suscitato una pioggia di reazioni. A cui era andata a braccetto la decisione di far slittare i decolli dallo scalo di Alghero.

Ragionamenti in contrasto con i dati delle presenze turistiche, dove solo la Gallura registra d’estate il 55% degli arrivi dell’isola. Una richiesta di maggiore autonomia rimasta, però, per il momento, inascoltata. Secondo le indicazioni dalla Regione, i voli di linea riprenderanno solo il 3 giugno sulle rotte di continuità territoriale, Roma e Milano, e dal 15 giugno su tutte le altre destinazioni nazionali. I voli internazionali, invece, riprenderanno a partire dal 25 giugno.

(Visited 270 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!