Omicidio di San Teodoro, cosa non convince gli inquirenti della versione del fidanzato di Erika

ERIKA PETRI

I nodi irrisolti dell’omicidio di Erika Petri.

A quindici giorni esatti dall’omicidio di Erika Petri, la ragazza di 28 anni di Biella, trovata morta in una villetta alle porte di San Teodoro, dopo che il fidanzato che era con lei, Dimitri Fricano, 30enne, ha fatto ritorno, sabato scorso, nella sua abitazione nella provincia piemontese, gli inquirenti, coordinatore dal procuratore Andrea Garau, continuano ad indagare su quello che può essere accaduto quella mattina.

E al momento continuano a non scartare nessuna ipotesi, anche se ci sono alcuni particolare del racconto del fidanzato di Erika, che si è sempre professato innocente e ha parlato da subito di un’aggressione a scopo di rapina, che non convincono appieno gli investigatori. In particolare quello sui tempi dell’omicidio.

Come raccontato dalla coppia che ospitava i due giovani a San Teodoro, Dimitri sarebbe uscito di casa poco prima delle 11 di domenica per andare a comprare le sigarette, ma avrebbe fatto ritorno all’abitazione subito dopo per andare in bagno.

Ma è verso le 11,15 che dei turisti francesi l’hanno visto in strada, sporco di sangue e in stato confusionale, per il colpo alla testa che Dimitri avrebbe ricevuto con un sasso e che gli ha causato il ricovero per diversi giorni all’ospedale di Olbia. Poi, c’è il discorso dell’arma del delitto, il coltello che stava usando Erika quella mattina per preparare i panini per la gita in gommone a Tavolara. Se è vero che sul coltello sono state trovate le impronte digitali un po’ di tutti gli abitanti della casa, è anche vero che i riscontri del Ris dovrebbero chiarire alcuni dettagli della dinamica.

Infine i soldi. Se si è trattato di un’aggressione a scopo di rapina, perché non prendere il contante che aveva nel portafoglio Erika. E poi c’è ancora il mistero sui 500 euro e sull’orologio prezioso prima spariti e ritrovati, a quanto pare, dagli investigatori. Insomma, ci sono ancora molti dubbi intorno all’omicidio di San Teodoro, che sta diventando ora un vero giallo.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura