L’Hermaea cade ancora, sconfitta per 3 a 0 contro Canovi Coperture

Niente da fare per l’Hermaea, che cade pure a Sassuolo incassando la seconda sconfitta in altrettante gare nella Poule Salvezza della Serie A2. La battuta d’arresto in casa della Canovi Coperture è particolarmente dolorosa per le olbiesi perché giunge in corrispondenza delle vittorie di Roma e Marsala, dirette rivali nella corsa alla permanenza nella categoria. Ora Barazza e compagne sono ultime a pari merito con le siciliane, e devono inseguire sempre 6 lunghezze nei confronti della zona salvezza.

L’avvio lascia ben sperare, perché con due ace di Maruotti l’Hermaea si porta sullo 0-2. Sassuolo trova subito i punti del pari con Obossa, poi prende il largo approfittando del buon turno in battuta di Squarcini (13-7). Con Kosareva al posto di Bordignon la Canovi Coperture allunga ulteriormente (20-12) e poi fa suo il primo set sull’errore in battuta di Fiore (25-16).

Ben più equilibrata la seconda frazione di gioco, con l’Hermaea che inizialmente tiene la testa del punteggio (Barazza per il 3-5). Sassuolo impatta con Squarcina, ma l’Hermaea torna avanti con Hurst, che mette a terra il pallone del 9-11. Le olbiesi tengono meglio in ricezione, lavorano bene nel contrattacco e sull’attacco out di Gatta si trovano in vantaggio sul 19-22. La strada verso la conquista del set sembra in discesa, ma ancora una volta l’Hermaea si inceppa sul più bello e subisce la rimonta delle padrone di casa, che chiudono i conti con il mani out di Kosareva (25-22).

Il terzo set segue la stessa falsariga: l’Hermaea parte molto meglio (1-6 con una bella serie in battuta di Hurst), ma Obossa riprende ben presto le biancoblù a quota 11. Si va avanti punto a punto fino all’ace dell’opposto neroverde che scava il solco sul 18-14. L’Hermaea si rifà sotto con Fiore (19-17 e poi 23-22), ma non basta: Obossa, con un bel pallonetto, guadagna la palla match sfruttata al primo tentativo da Bordignon (25-22).

Coach Anile nel post gara preferisce concentrarsi sugli aspetti positivi: “Nei primi due set la squadra ha fatto meglio di quanto offerto la scorsa settimana contro Cutrofiano – spiega – eravamo ben presenti in campo e lo siamo stati fino alla fine contro un avversario molto abile, soprattutto in battuta. Evidentemente, però, quanto prodotto non basta ancora per ottenere punti. Bisogna fare meglio, a partire dalla prossima gara in casa contro Montecchio. La classifica? E’ vero che Roma e Marsala hanno vinto, ma Cutrofiano non ha fatto punti, dunque i punti da recuperare per la salvezza sono rimasti invariati”.

CANOVI COPERTURE SASSUOLO – VOLLEY HERMAEA OLBIA 3-0 (25-16 25-22 25-22) –

CANOVI COPERTURE SASSUOLO: Crisanti 6, Lancellotti 1, Joly 1, Squarcini 10, Obossa 17, Bordignon 10, Zardo (L), Kosareva 9, Gatta 2, Galletti, Bici. Non entrate: Martinelli. All. Barbolini.

VOLLEY HERMAEA OLBIA: Maruotti 14, Taje’ 5, Bacciottini 1, Hurst 11, Barazza 1, Fiore 11, Modena (L), Padula 1, Giometti. Non entrate: D’Elia, Mele. All. Anile. ARBITRI: Marotta, Fontini.

NOTE – Durata set: 21′, 26′, 26′; Tot: 73′.

(Visited 58 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!