Fermato all’aeroporto di Olbia con 8 chili di sabbia e ciottoli delle spiagge sarde

Il sequestro all’aeroporto di Olbia.

Continuano i furti di sabbia dal spiagge della Sardegna nonostante le azioni e le campagne di sensibilizzazione messe in campo dalla Regione.

L’ultimo sequestro è stato effettuato dai finanzieri del Gruppo Olbia in servizio presso l’aeroporto Costa Smeralda, in sinergia con i Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Nell’ambito dei controlli disposti dal Comando Provinciale di Sassari volti a contrastare i traffici illeciti, con particolare riferimento al contrasto del fenomeno della sottrazione di sabbia, ciottoli e conchiglie dagli arenili dell’Isola, hanno fermato un cittadino francese in partenza dallo scalo gallurese.

A seguito del controllo è emerso che il turista venticinquenne trasportava, celati all’interno del suo bagaglio, oltre 8 chilogrammi di sabbia e ciottoli provenienti da diverse spiagge della Sardegna, in violazione della Legge Regionale. oltre al sequestro del materiale illecitamente asportato, che verrà riportato nei luoghi di provenienza, al soggetto è stata comminata una sanzione amministrativa da 500 a 3.000 euro.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura