Le discoteche sono chiuse, ma nei locali di San Teodoro si balla senza distanze

Le notti nei locali di San Teodoro.

Le discoteche sono chiuse, ma nei locali di San Teodoro, da alcuni giorni, si balla, ci si abbraccia, si beve e si fa festa, come se nulla fosse. Senza distanze e mascherine. Lasciandosi immortalare sui social con larghi sorrisi, che ricordano molto quello che era accaduto la scorsa estate.

Il malcostume è generalizzato un po’ ovunque, dove molti bar sono diventati discoteche e molte discoteche si sono improvvisate in bar per aprire e salvare l’estate. Ma a San Teodoro, da sempre patria del divertimento dei giovani di questa parte di costa, le immagini stridono ancora di più.

Ci sono ragazzi ammassati, che ballano con il cocktail in mano, tra il balcone del bar e la pista. Le mascherine non ci sono, ma ci si abbraccia, ci si stringe dimenticandosi come proprio questa eccessiva disinvoltura abbia riportato, la scorsa estate, la Sardegna nell’incubo della pandemia.

Si fanno selfie, che si condividano a colpi di cuoricini. La musica rimbomba. Ci sono i dj, come in una normale discoteca. Dal balcone del bar è un andirivieni di cocktail. Abbracci, risate. Insomma, tutto come nella normalità, ma.

La situazione dei contagi.

(Visited 7.814 times, 2 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!