Aspo trionfa nella Remata del marinaio, la vittoria a Olbia

Il trionfo della squadra dell’Aspo a Olbia.

La squadra dell’Aspo si aggiudica la Remata del marinaio a Olbia, seconda tappa del circuito remiero riservato ai mestieri. Secondi i commercialisti e terza la squadra dell’Enel. Prossimo appuntamento il 15 giugno con la finale, dalle 18:30 nello spazio di mare del Porto Romano.

La remata del Marinaio.

Nello spazio di mare di via Escrivà si sono confrontati forze dell’ordine, commercialisti, Aspo, Inps, estetiste, Enel, professori, medici psichiatri. Una bellissima gara che ha visto primeggiare i dieci rematori dell’Aspo timonati da Claudio Nieddu con il tempo di 2’07”10; secondi i commercialisti, con 2’09”78 al loro ritorno alla remata dei mestieri dopo anni di assenza, con Eugenio Degortes al timone; terzo un altro grande ritorno, l’armo dell’Enel timonato da Claudio Pasella che ha coperto il percorso di 240 metri con due virate in 2’15”16. Solo quarti anche se per un soffio dal podio, 2’15”88, i campioni in carica delle Forze dell’ordine. A seguire gli equipaggi di professori, estetiste, Inps e medici psichiatri.

La premiazione.

Al termine della gara, commentata dallo speaker Tommy Rossi insieme a Roberto Piazza, pubblico e rematori si sono spostati nella sede della Lega navale per le premiazioni. A premiare il terzo e il secondo classificato la capogruppo di maggioranza Maria Antonietta Cossu; è stato invece il presidente della Lega navale Tore Bassu a consegnare la targa ai vincitori della Remata del marinaio, con in prima fila il presidente dell’Aspo Massimo Putzu.

Dopo le premiazioni cena a base di pasta con sugo di cozze e birra, firmata dal ristorante Idroscalo della Lega navale, gestito da Mauro Manunza, e musica con Tore Nieddu.

La finale.

Il 15 giugno, a partire dalle 18:30, ultimo appuntamento della Remata dei mestieri, manifestazione rinata nel 2023 dopo gli anni di stop a causa della pandemia. Saranno nove gli armi in gara perché si aggiungerà quello dei pluricampioni Operatori marittimi. Diversi i premi in palio per la gara che si svilupperà su tre corsie, con semifinali e finali: il trofeo challenger per i vincitori, le targhe per il secondo e il terzo posto, Mestolo di legno per gli ultimi classificati e Premio Goliardia, assegnato alla squadra che avrà dimostrato di interpretare al meglio lo spirito sportivo e goliardico della Remata.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura