Briatore risponde agli haters per il costo della sua pizza in Costa Smeralda

L’imprenditore attaccato per la sua pizzeria a Porto Cervo.

Flavio Briatore è finito di nuovo nel mirino degli haters per i prezzi astronomici delle sue pizze nei suoi locali CrazyPizza, uno dei quali è presente in Costa Smeralda. Questo perché soltanto il prezzo di una margherita costa 15 euro, ma le più care arrivano fino a 65 euro.

L’imprenditore ha risposto alle critiche dichiarando che “abbiamo prenotazioni fino a fine giugno. A noi interessa la risposta del cliente che ci interessa. Tutto il resto è aria fritta”. Il re della Costa Smeralda ha dichiarato, inoltre, che “nessun cliente comunque si è mai lamentato del costo” e ha voluto sottolineare che esso è proporzionale alla qualità del servizio e della pizza.

Secondo Briatore la differenza, che giustifica il costo alto della pizza, risiede all’assenza del lievito, nell’impasto e la selezione degli ingredienti per prepararla. Si parte dalle più economiche come la marinara, che costa 13 euro, la margherita 14 e la classica bufalina 19. Se si vuole una pizza più ricercata sale anche il conto: un calzone pomodoro e mozzarella costa 23 euro, mentre una pizza con il Patanegra costa anche 65 euro per una pizza, fino a 45 per una bufala e tartufo e 24 per una classica cotto e funghi. Non solo le pizze sono a caro prezzo, perché per le altre pietanze, come il tiramisù si spende 16 euro, 28 euro per un’insalata con la burrata e ben 16 euro per le patatine fritte.

 

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura