Dopo il caso del ragazzino picchiato dai bulli nello skate park di Olbia, la linea dura di Nizzi

Il caso del ragazzino picchiato a Olbia.

“Chiederemo vengano intensificate le presenze della polizia municipale, sopratutto nei punti ben noti alla cittadinanza, dove avvengono simili fatti“. È la linea dura del sindaco di Olbia Settimo Nizzi contro l’episodio di bullismo avvenuto pochi giorni fa, nello skate park di via Nanni. Un ragazzo quasi maggiorenne ha picchiato duramente un 14enne, fino a rompergli il braccio.

Un episodio di violenza gratuita intollerabile, che ha sollevato una comune indignazione. “Si tratta di un grave atto di violenza – ha commentato il primo cittadino – che era uscito di casa felice solo per giocare con i suoi amici ed invece si è visto aggredito e umiliato”.

Nizzi, inoltre, si è espresso su altri episodi che da tempo stanno avvenendo in città nelle piazze del centro storico. “Saremo inflessibili nelle sanzioni ed in particolare per l’acquisto e il consumo degli alcolici da parte dei minori – ha concluso -, onde evitare crimini ancora più gravi di cui la cronaca nazionale ci informa ampiamente ogni giorno”.

(Visited 1.261 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!