Riapertura delle scuole in Sardegna: ipotesi dei test sierologici per i docenti

In Sardegna al lavoro per preparare una campagna di screening.

L’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, ieri, a Maracalagonis, insieme ai vertici dell’assessorato della Pubblica Istruzione e della Direzione scolastica regionale, ha incontrato il viceministro dell’Istruzione, Anna Ascani al tavolo regionale riunito in previsione del riavvio delle attività didattiche del nuovo anno scolastico.

“Lavoreremo con il massimo impegno, insieme ai dipartimenti di prevenzione, per garantire a studenti e insegnanti un rientro a scuola in sicurezza e, soprattutto, verificheremo che i protocolli delle misure anti-contagio vengano applicati in maniera corretta e omogenea da tutti gli istituti del territorio”, ha commentato l’assessore Nieddu.

“Stiamo valutando le forze in campo per l’esecuzione di test sierologici al personale scolastico. Occorrono risorse umane e organizzative anche nell’ipotesi di verificare, attraverso i tamponi, eventuali riscontri positivi ai test anticorpali – precisa l’esponente della Giunta Solinas – . “A breve partirà uno screening con migliaia di test, frutto di un’iniziativa solidale congiunta tra Regione, Ministero della Difesa e la Rete di solidarietà sociale Ad Adiuvandum, insieme alle associazioni e altri promotori. Pensiamo possa essere un’occasione per includere, in questa operazione, anche il personale delle scuole”.

(Visited 983 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!