Arriva anche in Sardegna il contest per una scuola più attenta all’ambiente

Il contest per le scuole.

Dal 20 settembre il tema della sostenibilità entra nelle scuole Primarie d’Italia con un progetto a tutto tondo creato perché i bambini di oggi possano avere una scuola sostenibile.

Si chiama Happy Green School la nuova iniziativa firmata da “Tutti per la Scuola” realizzata dal Selex Gruppo Commerciale per l’anno scolastico 2021/2022.

La partenza avverrà poco dopo l’inizio delle lezioni con il coinvolgimento di 17.000 istituti elementari. Nel corso del primo quadrimestre le classi lavoreranno insieme agli insegnanti coinvolti. Come? Attraverso la piattaforma online, consultabile in classe con la LIM o un Pc, gli studenti scopriranno i 4 elementi della Natura. Avranno modo di conoscerli, riflettere sull’importanza nell’ambiente e come essi siano esempi perfetti di sostenibilità circolare. Saranno affrontati anche temi relativi agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030. E i contenuti, prodotti da Librì – editore impegnato da sempre nella creazione di campagne educative legate al mondo della scuola – potranno esser condivisi a casa, in famiglia.

Al percorso online è legato anche un grande contest che metterà all’opera i bambini e le loro famiglie. Tutte le classi potranno partecipare alla sfida attraverso la progettazione della loro scuola, rendendola più sostenibile e green. I progetti dovranno essere presentati entro e non oltre il 14 gennaio 2022.

Inoltre dal mese di febbraio 2022, attraverso l’apertura di una raccolta fondi online e il coinvolgimento delle insegne aderenti del Gruppo Selex – fra le quali Iperpan e Superpan del Gruppo Superemme – ogni cittadino sarà invitato a contribuire alla realizzazione dei progetti delle classi vincitrici anche con un piccolo contributo. 

“I ragazzi di oggi sono il futuro dei nostri territori – afferma l’amministratore delegato di Superemme Silvia Massa – ai quali noi così come tutti i nostri conterranei siamo profondamente legati. Parlare di sostenibilità ai giovani, e attraverso loro alle loro famiglie, attraverso un linguaggio semplice e una modalità “divertente”, credo sia importante per far comprendere che il rispetto dell’ambiente, della vita, delle materie prime che questo nostro Paese ha, sia il primo passo essenziale per vivere meglio domani”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura