La Sardegna spalanca le braccia ai turisti dal 3 giugno per una vacanza sicura

Servirà un certificato di negatività.

Il presidente della Regione Christian Solinas torna a parlare di passaporto sanitario e della strategia dal 3 giugno per il turismo in Sardegna.

“La Sardegna spalanca le braccia ai turisti e agli arrivi per questa stagione che dobbiamo gestire in maniera ottimale”. Comincia così il video del presidente che precisa che “non esiste nessuna quarantena per i turisti, ma è riferita soltanto alle persone che arriveranno fino al 2 giugno”. Fino a quella data infatti non è ancora consentito il transito tra regioni.

“Dal 3 giugno riapriremo i voli progressivamente fino ad arrivare alla piena operatività il 25 giugno con i voli internazionali. Chiediamo solo una piccola cautela in più – continua il presidente – munirsi di un certificato di negatività”.

“La Sardegna ha spento la circolazione virale e vuole rimanere sana per i suoi abitanti e per i turisti che deve ospitare. Venire in Sardegna – conclude il presidente Solinas – significa arrivare sani e ripartire più sani perché si potrà fare una vacanza nel pieno senso del termine senza dover avere misure particolarmente stringenti durante tutto il corso della permanenza”.

Video Presidente strategia #SardegnaIsolasicura

Il Presidente Solinas spiega la strategia #SardegnaIsolasicura

Pubblicato da RAS – Regione Autonoma della Sardegna su Sabato 23 maggio 2020
(Visited 42.995 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!