Dalle aule alla carenza di personale, l’inizio delle scuole in Gallura tra problemi vecchi e nuovi

Le scuole a Olbia e in Gallura.

La prima campanella è suonata il 14 settembre scorso, con le novità introdotti dal governo per la ripartenza delle scuole. Tante le cose che cambieranno anche in Gallura e sopratutto a Olbia.

La novità di questo anno scolastico nel comune gallurese è la risoluzione del problema del sovraffollamento in licei e scuole superiori. Al liceo musicale De André di Olbia alcune aule torneranno di nuovo a Cala Saccaia. “A breve, quando ci sarà l’orario pieno e l’organico al completo, torneranno a regime, si stanno organizzando tutti – dichiara la segretaria Flc Cgil Gallura Francesca Sardo -. Mentre, nel plesso di via Modena, a breve finiranno i lavori di adeguamento antisismico della struttura”. Lo scorso anno c’erano state delle polemiche riguardo la carenza di aule e alcuni problemi strutturali.

Per quanto riguarda il Deffenu, è arrivata una soluzione per le nuove aule. Il Comune di Olbia ha dato il via alla concessione gratuita dell’immobile della ex scuola primaria di Maria Rocca alla Provincia di Sassari, Zona Omogenea Olbia-Tempio, per adibirlo ad aule dell’Istituto Tecnico Deffenu per quest’anno.

Procedono intanto i lavori di manutenzione nelle altre scuole della Gallura, tanti già in fase conclusiva. Si tratta sopratutto di interventi di tinteggiatura e adeguamento antisismico, mentre a Padru è stata inaugurata una nuova scuola dell’infanzia. Nella nuova primaria di Maria Rocca di Olbia, invece, un gruppo di mamme ha lamentato alcuni problemi di accesso al plesso scolastico e la mancanza dell’asfalto. “La strada è di proprietà privata – risponde l’assessora alla Cultura e l’Istruzione Sabrina Serra – la abbiamo resa transitabile a piedi per consentire il passaggio e poter accedere all’ingresso laterale per agevolare le famiglie, come ci è stato richiesto in tante occasioni. Le transenne sono state messe proprio perché si riempiva di auto, creando problemi di viabilità anche ai pedoni. Per evitare allagamenti la battiamo con un materiale drenante”.

Si fa sentire anche quest’anno il problema della carenza di organico negli istituti galluresi, anche del personale dirigente. Tornano in reggenza due scuole in Gallura. Si tratta della primaria di Santa Teresa e il liceo Artistico di Olbia e Tempio. “A Santa Teresa di Gallura era arrivato il nuovo preside, proveniente da un’altra regione dopo sei anni di reggenza – dichiara la Sardo – ma il 10 ha lasciato il posto, così è accaduto anche all’artistico”.

Per quanto riguarda il possesso del green pass, sono pochi gli addetti che non hanno il certificato verde per fare accesso negli istituti scolastici. La maggior parte dell’organico in Gallura ha aderito alla campagna vaccinale, che a Olbia ha raggiunto l’80% della popolazione.

(Visited 236 times, 5 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!