Poco personale e senza mezzi, adesso il caso dei vigili del fuoco di Olbia finisce in Parlamento

Il caso sollevato dai 5 Stelle in Parlamento.

Approda in Parlamento la necessità di istituire un presidio nautico fisso dei Vigili del Fuoco al Porto di Olbia, primo scalo passeggeri del Mediterraneo, e il passaggio alla categoria SD5 per la sede di Olbia-Basa. L’interrogazione parlamentare al Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, avanzata dal MoVimento 5 Stelle, ha come primo firmatario il deputato Alberto Manca ed è sostenuta dal collega Nardo Marino.

Nel luglio scorso, in occasione della celebrazione degli 80 anni del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, il capo dipartimento Salvatore Mulas, annunciò pubblicamente il passaggio della sede di Olbia dalla categoria SD4, (con 46 unità) alla categoria SD5 (con 58 unità). Personale la cui mancanza pesa sempre di più, considerando i 1600 interventi annuali da 20 anni ed i 100 chilometri che separano Olbia dalla sede centrale di Sassari, un dato questo che farebbe apparire la sede del capoluogo gallurese fortemente sottodimensionata rispetto al suo bacino di utenza.

Alla carenza di personale si somma anche la qualità dei mezzi a disposizione: autopompe serbatoio e mezzi di colonna mobile utilizzati per calamità regionali e nazionali, infatti, sarebbero in esercizio fin dagli anni 80. L’età media delle APS in servizio si aggirerebbe intorno ai 25-30 anni, presentando spesso problemi sia di natura elettrica che meccanica.

Il miglioramento si rende necessario per tenere alta l’efficienza dei soccorsi, della prevenzione e della vigilanza, sulla base anche di quanto narra la cronaca: molteplici incendi estivi, precipitazioni di carattere alluvionale, come quelle del 2013 e del 2015, si aggiungono alle quotidiane emergenze del territorio.

La necessità di accorciare i tempi per l’istituzione di un presidio nautico ed il potenziamento della sede dei Vigili del Fuoco di Olbia, si aggiunge all’interessamento del deputato pentastellato Alberto Manca nei confronti della realizzazione del distaccamento dei Vigili del Fuoco di Bono, istituita con il DM 3 Febbraio 2006 ma fino ad ora mai compiuta.

La situazione che investe il Corpo dei Vigili del Fuoco del Goceano e della Gallura deve trovare una soluzione in tempi rapidi e certi. I deputati del MoVimento 5 Stelle Alberto Manca e Nardo Marino si rivolgono al Ministro dell’Interno Lamorgese per chiedere “quali iniziative intenda assumere per garantire il potenziamento della sede distaccata dei Vigili del Fuoco di Olbia”, “se e quali iniziative intenda intraprendere, per quanto di competenza, al fine di istituire un presidio nautico fisso dei vigili del Fuoco nel porto di Olbia; se non ritiene opportuno sostituire il parco mezzi vetusto del distaccamento dei Vigili del fuoco di Olbia-Basa”.

(Visited 459 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!