Da Golfo Aranci a Budoni, le spiagge promosse da Goletta Verde in Gallura

Le spiagge della Gallura esaminate da Goletta Verde.

Dei 29 punti monitorati in Sardegna, 5 risultano fuori dai limiti di legge. Di questi, 4 sono giudicati “fortemente inquinati” e 1 “inquinato”. Nel mirino ci sono sempre canali e foci, i principali veicoli con cui l’inquinamento microbiologico, causato da cattiva depurazione o scarichi illegali, arriva in mare.

È questa in sintesi la fotografia scattata lungo le coste sarde dai tecnici di Goletta Verde, la storica campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio ed all’informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane.

Quattro i punti giudicati “fortemente inquinati” in Sardegna: sulla foce del Rio Mannu, in località Portixeddu, nel territorio comunale di Buggerru (Sud Sardegna), risultato rispettivamente “inquinato” e “fortemente inquinato” nel 2018 e nel 2017; sulla foce del corso presso via Garibaldi a San Giovanni di Alghero (Sassari), sempre risultato “fortemente inquinato” nei campionamenti degli ultimi cinque anni; sulla foce del Rio Cuggiani a Valledoria, in provincia di Sassari (risultato analogo lo scorso anno, mentre nel 2017 era risultato “inquinato”) e sulla foce del Rio Foxi a Quartu Sant’Elena (Cagliari), risultato per il secondo anno consecutivo “fortemente inquinato”.

Giudicato invece “inquinato” anche un secondo punto di campionamento sempre in località San Giovanni ad Alghero, presso i Bastioni Cristoforo Colombo, nei pressi di Torre Sulis.

Tutti entro i limiti di legge gli altri 24 punti campionati lungo le coste dell’isola dai tecnici di Goletta Verde. In provincia di Sassari sono state promoesse la spiaggia Rena Bianca a Santa Teresa di Gallura, della caletta est di Cala Sabina (a Golfo Aranci), della spiaggia verso via Tramontana in località Pittulongu a Olbia, sulla spiaggia Cala d’Ambra (fronte foce) a San Teodoro, sulla spiaggia vicino lo sbocco dello stagno Calich a Fertilia, sulla spiaggia Terzo Pettine a Marina di Sorso e sulla spiaggia Isola Rossa a Trinità D’Agultu. Risulta dentro i limiti anche la spiaggia fronte stagno Li Cucutti a Budoni.

“Il monitoraggio di Goletta Verde non vuole sostituirsi ai monitoraggi ufficiali delle autorità competenti – ha dichiarato la vicedirettrice nazionale di Legambiente, Serena Carpentieri – né definisce la balneazione. Il nostro vuole essere un lavoro di stimolo e segnalazione delle criticità legate alla cattiva e insufficiente depurazione dei reflui e degli scarichi illegali”.

(Visited 1.449 times, 6 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!