L’assemblea congressuale sancisce la nascita della AGCI Gallura Nuoro

La quinta assemblea congressuale di Agci Gallura.

Si è conclusa con la elezione a presidente di Michele Fiori e del nuovo Consiglio direttivo interprovinciale la partecipatissima quinta Assemblea congressuale di AGCI Gallura che, grazie all’efficace lavoro svolto nei suoi primi 15 anni della associazione dal presidente uscente, dal direttore Filippo Sanna, dai membri del direttivo e dalla squadra dei Revisori, ha ottenuto dalla AGCI nazionale e da AGCI Sardegna l’incarico di occuparsi anche delle cooperative del nuorese.

La relazione di Fiori ha riassunto il percorso svolto sinora dalla associazione ed ha indicato le nuove sfide. “Ci ritroviamo qui, con incoscienza e coraggio per darci un segnale di ripresa, di speranza, dopo un lungo tempo di fatica, rallentamento e preoccupazione – ha detto -. Ci ritroviamo qui a pensare insieme nuovi percorsi verso nuovi obiettivi. Ci attendono principalmente tre sfide: la sfida del digitale, la sfida dei dati e della formazione imprenditoriale, la sfida del fare insieme, ovvero recuperare l’originale spirito cooperativo. Quello alla base della nostra storia”.

“Il futuro cooperativo – Fra crisi e lavoro nuovo”, questo il titolo dell’assise della grande famiglia di AGCI che, dal Nord Est, ha allargato le proprie braccia, intese come risorse e strutture, per accogliere nuove imprese e nuovi territori: Nuoro, Oliena, Galtellì, Orosei, sono state le prime realtà ad aderire al nuovo soggetto. L’assemblea, ricca di spunti e di contenuti sui temi dell’economia e dell’emergenza sanitaria, é stata coordinata dal presidente AGCI regionale e membro della presidenza nazionale, Sergio Cardia.

Dopo la Relazione programmatica del presidente Michele Fiori, sono stati numerosi gli interventi degli ospiti, tra cui Settimo Nizzi, sindaco di Olbia, seguito da una importante presenza di rappresentanti della Regione Sardegna come Giuseppe Fasolino, assessore alla Programmazione, Bilancio e Assetto del Territorio, Quirico Sanna, assessore Enti Locali, Finanze e Urbanistica e i consiglieri regionali Giuseppe MeloniAngelo Cocciu.

In tutti gli interventi degli autorevoli politici il riconoscimento del ruolo e della cooperazione e della forma mutualistica per creare, e mantenere, importanti livelli di occupazione contribuendo, sia a livello nazionale, che regionale e locale ad oltre l’8% del PIL. Fra gli ospiti presenti il saluto e gli interventi di Maria Giovanna Mele, Confapi Sardegna, Benedetto Fois e Mrina Deledda, CNA Gallura, Federico Fadda Confartigianato e Federico Fadda Uil Sardegna scuola, amici e colleghi che da 7 anni condividono l’esperienza del TAG Tavolo Associazioni Gallura.

Quindi Giovanni Loi, presidente AGCI Cagliari, Gianni Pintus, presidente AGCI Sassari e, con continue puntualizzazioni, Sergio Cardia della presidenza nazionale, hanno espresso richieste ed indicazioni su come supportare una realtà così importante per l’economia e la coesione sociale.
I lavori sono proseguiti con gli interventi dei delegati tra i quali, quello della cooperatrice Rosina Niola, Voglia di Vivere, che ha rimarcato l’importanza della cooperazione sociale in epoca Covid e ha rivolto accorata richiesta alle autorità presenti affinché rivolgano uno sguardo attento nei confronti dei più piccoli e dei servizi per l’infanzia.

La testimonianza di Piero DianaCompagnia Portuale, ha esposto i dati e le conseguenze della crisi sul settore trasporti, Roberto Pirodda, Arya scs, quelli dell’impatto sul turismo. Luigi Pisu, infine ha presentato il progetto AGCI SPORTELLO IMPRESE, nuova forma evoluta di assistenza finanziaria e progettuale rivolta alle imprese aderenti. L’assemblea congressuale si é conclusa con gli adempimenti statutari e l’elezione degli organi sociali.

Con una serie di calorosi applausi, tutti alla unanimità, l’Assemblea ha deliberato la nascita della AGCI interprovinciale Gallura Nuoro alla cui presidenza è stato eletto Michele Fiori, affiancato da Rosina Niola, Antonello Mureddu, Lucia Deiana, Piero Diana, Antonio Noli nel direttivo, cui vanno ad aggiungersi nel Consiglio interprovinciale Roberto Pirodda, Nicolo’ Fiori, Franco Franchi, Luigi Mattana e Giuseppe Marras. Michele Fiori, infine, ha ringraziato i presenti per la nuova responsabilità affidatagli, con un particolare accento nei confronti del direttore Filippo Sanna, braccio operativo della associazione dal 2005. 

Le prossime tappe sarde di AGCI Sardegna, dopo il Congresso di Cagliari del 26 settembre, prevedono quello di Sassari, il 24 ottobre e, infine l’Assemblea regionale del 21 novembre.

(Visited 353 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!