SardCoin, nasce la moneta del futuro per il turismo in Sardegna

Ideata dipartimento di Matematica e informatica dell’università di Cagliari.

Si chiama SardCoin, ed è la moneta virtuale ideata dall’Università di Cagliari per i turisti del futuro. Si tratta, naturalmente, di una cosiddetta criptovaluta, esattamente come il bitcoin. Pensata però con un obiettivo ben preciso: farla “muovere” all’interno del circuito turistico della Sardegna.

Il progetto è nato all’interno del dipartimento di Matematica e informatica dell’università di Cagliari. Inoltre è finanziato dalla Regione con 270mila euro, e coinvolge un cluster di tredici aziende. Si avvale della tecnologia blockchain, la stessa catena di blocchi che consente alle altre monete virtuali di esistere.

La novità è rappresentata dal fatto di voler applicare questo tipo di tecnologia al comparto turistico. Idea peratro già sperimentata a Dubai, o in Norvegia, ma che ora i ricercatori vogliono applicare all’isola. In che modo? Trasformando un sistema di coupon che consente l’inserimento e la prenotazione di servizi turistici di varia natura in una criptomoneta. In altre parole una grande infrastruttura in grado di “amministrare” i coupon che circoleranno così in una grande rete di hotel, ristoranti, musei, agenzie di viaggio, tour operatori, assessorati al turismo e turisti. Il tutto governato dalla blockchain.

(Visited 511 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!