Vinitaly, grande successo per il Sardegna Vinitaly 2017

C’è grande soddisfazione per la prima giornata del Sardegna Vinitaly 2017, la più importante vetrina mondiale dedicata ai vini e ai distillati. Uno stand con uno stile tutto nuovo che attraverso aromi, storia e natura accompagna i visitatori lungo un viaggio alla scoperta dei vini e dei produttori sardi.

La Sardegna partecipa con 71 cantine, ospitate nel padiglione 8 degli spazi di Veronafiere, e altre 27 aziende esterne alla Collettiva regionale. C’è stato un grande interesse da parte degli esperti del settore e di tutti i visitatori presenti alla fiera.

Secondo quanto dichiara l’assessore dell’Agricoltura, Pier Luigi Caria, la Sardegna sta investendo molto nel settore vitivinicolo. L’agricoltura deve tornare al centro dell’agenda dell’attività politica ed essere un settore trainante della nostra Regione. Il Vinitaly è un’importante occasione per presentare al mondo i vini e tutte le aziende, che hanno dato disponibilità.

In serata, l’assessore ha consegnato il “Premio Angelo Betti” con la Medaglia Cangrande 2017 all’imprenditrice olbiese Daniela Pinna. L’imprenditrice è titolare delle Tenute Olbios e presidente del Consorzio di Tutela del Vermentino di Gallura, l’unica DOCG della Sardegna. Il Vermentino, uno dei vitigni più rappresentativi dell’Isola, è il vino che ha avuto il maggior incremento di vendite nel 2016 (+4,9%) rispetto agli altri bianchi italiani.

A chiudere la prima giornata del Sardegna Vinitaly 2017, è stato l’appuntamento fuorisalone, con degustazione speciale di vini autoctoni selezionati per esperti e giornalisti, Si riparte domani mattina alle 10,30. Vincenzo Donatiello, sommelier del ristorante Piazza Duomo di Alba presenterà “Cannonau experience: l’Isola si svela nel calice”, con una degustazioni di 8 tipologie di Cannonau.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura