Stop a tasse e mutui, cassa integrazione e voucher per le famiglie: le misure per il coronavirus

Le misure nella bozza del Consiglio dei Ministri.

C’è attesa per la decisione del Consiglio dei Ministri per le misure economiche da adottare per aiutare le famiglie e le imprese costrette a fare i conti con il coronavirus.

Il governo chiederà un nuovo sforamento al deficit. La misura più urgente è la sospensione dei mutui, l’ipotesi è che le rate vengano sospese per 6 mesi. Un altro provvedimento auspicato è la sospensione di bollette e utenze.

Per quanto riguarda i lavoratori si sta mettendo a punto la cassa integrazione in deroga anche per tutte le imprese, comprese le piccole. Previsto poi la revisione del fondo integrazione salariale in deroga che verrà rifinanziato per 500 milioni di euro. Per i lavoratori autonomi invece è allo studio la sospensione dei versamenti previdenziali ed un contributo. Previsti anche aiuti per i lavoratori stagionali, soprattutto quelli del comparto turistico.

Nella bozza anche la sospensione del pagamento delle tasse, con i versamenti Ires e Irpef che potrebbero slittare almeno fino a fine anno e lo stop al pagamento dell’iva del 16 marzo. Inoltre viene inserito anche un indennizzo per le attività più colpite che hanno subito cali di fatturato di almeno il 25%.

Per le famiglie sono due le ipotesi al vaglio dell’esecutivo: l’istituzione di un congedo parentale fino alla riapertura delle scuole oppure un voucher, si parla di circa 600 euro, per far fronte alle spese.

(Visited 988 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!