Olio di CBD per ansia e depressione: I pro e i contro

Depressione e ansia

Con sintomi come preoccupazione eccessiva, estrema autocoscienza, dolore al petto e attacchi di panico, l’ansia può essere una condizione debilitante. La depressione può essere altrettanto distruttiva: ci si sente tristi, con poco interesse per le attività che una volta ci piacevano.

Fortunatamente, c’è un’ampia varietà di opzioni per trattare l’ansia e la depressione. Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) sono popolari, ma hanno una serie di effetti collaterali. Altri hanno il rischio di dipendenza.

Molte persone cercano un modo più sicuro e naturale per trattare l’ansia e la depressione, quindi vengono sviluppate e ricercare continuamente nuove opzioni.

Un trattamento emergente è l’olio di CBD. Sta diventando sempre più popolare ogni giorno che passa, ma ci sono ancora grandi domande su quanto sia efficace nel trattare l’ansia e la depressione – e come esattamente aiuta.

Essendo un prodotto abbastanza nuovo e poco compreso, è importante imparare il più possibile dell’olio di CBD per l’ansia e la depressione – e parlare con il tuo fornitore di salute mentale – prima di decidere di provarlo.

Cos’è l’olio di CBD?

L’olio di cannabidiolo (CBD) è un tipo di cannabinoide. I cannabinoidi sono sostanze chimiche che si trovano naturalmente nella pianta di cannabis. Il cannabidiolo viene estratto dalla pianta e trasformato in un olio.

Il tetraidrocannabinolo, o THC, è un altro tipo di cannabinoide. È la sostanza chimica responsabile dello “sballo” che si prova dopo aver usato la marijuana. Poiché il CBD non è THC, non ci si può sballare usando l’olio di CBD.

 Si suggerisce che l’olio di CBD abbia effetti positivi per le persone con:

  • epilessia
  • insonnia
  • cancro
  • e altri disturbi della salute mentale
  • oltre alla depressione e all’ansia

Gli studi hanno mostrato risultati inconcludenti per la maggior parte di questi usi, con le eccezioni di epilessia, ansia e depressione

Come funziona l’olio di CBD?

L’olio di CBD per la depressione e l’ansia è ancora in fase di studio e non ha così tante ricerche a sostegno come molti altri trattamenti. Assicurati di parlare con il tuo medico per sapere se è una buona soluzione per te e come incorporare nel tuo piano di trattamento.

CBD per l’ansia

Non si sa esattamente come l’olio di CBD combatta l’ansia, ma si pensa che funzioni con un recettore nel cervello chiamato CB1. I ricercatori credono che le interazioni tra l’olio di CBD e il CB1 alterino i segnali della serotonina.

Il problema centrale nel cuore dei disturbi d’ansia è la serotonina bassa, un neurotrasmettitore legato all’umore e al benessere. Gli SSRI, per esempio, funzionano bloccando l’assorbimento della serotonina nel cervello, il che significa che si ottiene più serotonina. L’olio di CBD può fare qualcosa di simile.

Gli studi hanno dimostrato che l’olio di CBD può essere efficace nel trattamento di vari tipi di ansia, tra cui:

  • Disturbo d’ansia generalizzato (GAD)
  • Disturbo d’ansia sociale
  • Disturbo da stress post-traumatico (PTSD)

I sintomi comportamentali dell’ansia e i sintomi fisiologici dell’ansia, come il battito cardiaco rapido, sono stati ridotti in alcuni studi. È stato anche dimostrato che è efficace contro l’insonnia legata all’ansia.

CBD per la depressione

L’olio di CBD funziona allo stesso modo per le persone che soffrono di depressione, perché la depressione avviene quando i livelli di serotonina sono bassi. Aumentare la quantità di serotonina nel cervello ha un effetto positivo sulle emozioni e sulle capacità motorie.

L’olio di CBD può anche influenzare l’ippocampo, che gioca un ruolo importante nella regolazione delle emozioni. Quando hai la depressione, il tuo ippocampo non funziona bene. L’olio di CBD può aiutare a promuovere la neurogenesi o la formazione di nuovi neuroni nell’ippocampo.

Come usare il CBD

Si prende l’olio di CBD mettendone alcune gocce sotto la lingua con un contagocce o mescolandolo al cibo. Anche le gomme al CBD stanno diventando popolari.

Svantaggi dell’olio di CBD

Mentre l’olio di CBD per l’ansia e la depressione è promettente, ci sono svantaggi significativi per il suo uso.

In primo luogo, non è ampiamente disponibile. È possibile acquistare l’olio di CBD solo negli stati in cui la marijuana medica è legale.

Secondo, nessun prodotto a base di olio di CBD è approvato dalla FDA per il trattamento dell’ansia o dei disturbi depressivi. Solo un prodotto a base di olio di CBD è approvato dalla FDA, ed è per il trattamento dell’epilessia.

Senza la supervisione e la regolamentazione della FDA, gli oli di CBD variano ampiamente in qualità. I produttori possono più o meno mettere quello che vogliono sulle etichette.

Secondo Marcel Bonn-Miller, professore aggiunto di psicologia alla University of Pennsylvania School of Medicine, il 43% dei prodotti a base di olio di CBD contiene troppo poco CBD, mentre circa il 26% ne contiene troppo.

A causa della sua mancanza di regolamentazione, circa un prodotto di CBD su cinque contiene THC, il che significa che potrebbe darvi uno sballo. Il THC può aumentare l’ansia invece di ridurla. Il rischio aggiuntivo nell’assumere olio di CBD è che anche se il prodotto contiene tracce di THC, potresti comunque risultare positivo alla marijuana in un test antidroga.

(Visited 33 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!