Con un incendio per prendere il rame mette a rischio l’atterraggio degli aerei: nomade a processo

L’intervento dei carabinieri di Olbia.

Nella tarda serata di ieri, durante un normale servizio di controllo del territorio, i carabinieri della Stazione di Olbia Poltu Quadu hanno notato del fumo provenire da un’area nei pressi del campo nomadi in località “Conca Onica” di Olbia e si sono avvicinati in modo da non essere notati con la speranza di cogliere sul fatto l’autore dell’incendio. Ormai periodicamente si verificano incendi di materiale pericoloso, quasi sempre cavi elettrici, pneumatici o, comunque, materiale plastico, che vengono fusi per poter estrarre il metallo da vendere a peso, ma nella maggior parte dei casi diventa difficile individuare l’autore in flagranza di reato perché sfruttano qualche complice che fa da “palo” e riescono a fuggire o interrompere la loro opera prima dell’arrivo della pattuglia.

Questa volta qualcosa non ha funzionato perché i carabinieri, giunti sul posto, hanno individuato e arrestato Mehmed Seferovic, bosniaco 25enne con precedenti di polizia, mentre era intento a bruciare la guaina isolante di un groviglio di fili di rame del peso di circa 50 chili. La tecnica di bruciare il materiale isolante che avvolge il prezioso metallo conduttore viene utilizzata per velocizzare le operazioni di bonifica ed ottenere, in poco tempo e senza fatica, il rame che, considerato l’elevato valore economico, sarebbe stato rivenduto con ricavi consistenti. Ovviamente i fumi prodotti dalla combustione del materiale plastico causano un elevatissimo danno per la salute pubblica e per l’inquinamento ambientale.

L’uomo, a disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato trattenuto presso la camera di sicurezza del Reparto Territoriale in attesa del rito direttissimo, che si è tenuto nella mattinata odierna e durante il quale l’arresto di S.M. è stato convalidato e lo stesso è stato rimesso in libertà avendo patteggiato una condanna a 11 mesi.

(Visited 202 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!