Dalla Germania a Olbia per le nozze, il sì di Kristina e Michael a Rena Bianca

Un emozionante matrimonio a Olbia.

Consentendo la celebrazione del matrimonio nelle sue meravigliose spiagge, il Comune di Olbia ha saputo creare un nuovo prodotto turistico e venderlo anche all’estero. Un primo passo verso la ”destagionalizzazione” che sta sortendo i suoi primi effetti.

Kristina e Michael sono venuti stamattina dalla Germania per dirsi ”sì” sulla magnifica Rena Bianca. Nonostante la giornata uggiosa, ma almeno come dice la nostra tradizione, e si spera anche nel loro paese di origine, “sposa bagnata, sposa fortunata”, i due sposi hanno sicuramente trascorso una cerimonia fiabesca.

A celebrare queste nozze l’assessora Antonella Sciola, che ha annunciato l’unione sui social “È il 30 settembre e nonostante la pioggia, gli affascinanti colori di Rena Bianca nel Comune di Olbia, hanno condotto Kristina e Micheal e la loro splendida famiglia – dice – fin dalla Germania, a scegliere il nostro territorio come palcoscenico meraviglioso per la scambio delle loro promesse di matrimonio. Ammetto che l’emozione è forte, e non solo per gli sposi. Tanti auguri e tanta felicità”.

Il regolamento era stato approvato dal Comune lo scorso anno, con l’obiettivo di soddisfare la domanda turistica matrimoniale e dare la possibilità a chi lavora nel settore wedding di organizzare veri e propri matrimoni in spiaggia, dalle bomboniere al catering, con allestimenti plastic-free. L’amministrazione aveva stilato anche la lista delle location più belle di Olbia, come piazza San Marco di Porto Rotondo, a San Pantaleo e nelle spiagge di Pittulongu, di Rena Bianca, Le Saline e Porto Istana, al parco Fausto Noce e Tavolara.

Condividi l'articolo