Verso la bonifica dell’ex campo nomadi di Olbia, ma bisognerà spendere 9 milioni

La bonifica dell’ex campo Rom.

Il degrado Sa Corroncedda, nell’ex campo nomadi di Olbia, è ancora visibile. In rete circolano i video recenti che documentano lo stato di abbandono dell’area. Ma finalmente qualcosa si muove per la bonifica. Il Comune ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica, per il ripristino dei luoghi.

L’incarico è seguito dall’ingegnera Maria Teresa Solinas, il cui contratto d’appalto fu sottoscritto in data 29 ottobre 2020, mentre il 4 novembre si è dato il mandato di progettazione di fattibilità tecnico economica generale per tutta l’area di Sa Corroncedda.

Con nota del 25 febbraio 2020 il Comune di Olbia, considerate le complesse e costose attività necessarie per il totale ripristino dell’area, ha richiesto alla RAS l’integrazione di un finanziamento di 3milioni di euro. Il progetto di fattibilità tecnica ed economica redatto dall’ingegnere è stato approvato per un importo complessivo di 9milioni e 30mila euro.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura